CORONAVIRUS

Civitavecchia, tre contagi su navi da crociera. Una positiva anche ad Allumiere

Domenica 2 Agosto 2020 di Andrea Benedetti Michelangeli
Le navi da crociera ferme in porto a Civitavecchia

Tre casi di Coronavirus a bordo delle navi da crociera ferme da mesi al porto di Civitavecchia. Si tratta di tre marittimi filippini, due della Costa Deliziosa e uno della Costa Favolosa. I primi due sono stati già trasferiti da diversi giorni all'ospedale Spallanzani di Roma, ma i responsabili della sanità marittima del porto li avevano già posti in isolamento preventivo a bordo in attesa del tampone. Quello della Favolosa, invece, è ancora sulla nave, ma è stato posto in quarantena nella sua cabina. Sono state già avviate le indagini epidemiologiche per capire se i tre filippini abbiano avuto contatti con colleghi delle due navi. Non si sa ancora se qualcuno di loro, prima di essere posto in quarantena, avesse circolato per la città. Nelle prossime ore si dovrebbero conoscere ulteriori dettagli. 
 

 

Relativamente alla situazione medica a bordo delle navi Costa Deliziosa e Costa Favolosa, Costa Crociere conferma che «grazie alla costante applicazione dei protocolli sanitari per l'imbarco e l'impiego a bordo dei suoi membri dell'equipaggio» sono stati individuati 3 casi positivi al tampone tra i marittimi attualmente a bordo di queste navi. Al momento, scrive la compagnia «i tre sono in isolamento e in buone condizioni di salute». Costa Crociere, rimanendo in stretto contatto con le Autorità sanitarie competenti, «segue attentamente l'evolversi della questione e, di comune accordo con quest'ultime, valuterà ulteriori azioni da intraprendere nei prossimi giorni».
Intanto il bollettino regionale riferisce di un altro caso di Covid nel comprensorio di Civitavecchia. Si tratterebbe di una donna di Allumiere che frequenta la Scuola infermieri del San Paolo.
Per quanto riguarda il 76enne civitavecchiese che ieri è risultato positivo al tampone all'ospedale, dove si era recato per dolori addominali, è stato rimandato a casa dove è in isolamento senza sintomi. In quarantena i quattro componenti del suo nucleo familiare. L'indagine epidemiologica della Asl comunque continua per stabilire se l'uomo  abbia avuto contatti con soggetti esterni alla famiglia.
 

Ultimo aggiornamento: 19:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA