Civitavechia: "Correte, va a fuoco una casa", ma a fare fumo era un frullino

Lunedì 25 Maggio 2020 di Stefano Pettinari
I vigili del fuoco sono accorsi a via Sangallo, ma era un falso allarme
Chissà che espressione avrà avuto l'operaio che, andando ad aprire la porta dell'appartamento dove stava svolgendo dei lavori, ha trovato una squadra di vigili del fuoco pronti a intervenire per spegnere un incendio. Incendio in realtà inesistente.

Il curioso episodio è avvenuto oggi pomeriggio intorno alle 17,30 in via Antonio da Sangallo a Civitavecchia. Qualcuno dei vicini dell'appartamento ha infatti allertato i pompieri della caserma Bonifazi perchè ha notato delle scintille e del fumo fuoriuscire da una finestra. Ma quando i vigili del fuoco sono arrivati, hanno trovato la faccia impolverata e sbalordita dell'operaio.

A causare il fumo e le scintille, infatti, era stato lo stesso lavoratore, tagliando con il frullino dei mattoni del pavimento. Allarme rientrato, per una volta anche con divertimento da parte dei vigili del fuoco per la grottesca situazione.    Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani