CORONAVIRUS

Civitavecchia, niente positivi e buone notizie dalla Rsa Bellosguardo. La Cri inizia i test di sieroprevalenza

Martedì 2 Giugno 2020
L'ingresso della Rsa Bellosguardo: finalmente anche due ospiti guariti
Nessun nuovo contagiato, nessun decesso e anzi due ospiti della Rsa Bellosguardo guariti. Questi i numeri, sicuramente positivi, del bollettino regionale odierno riguardanti il Coronavirus.
Dopo la positività in settimana riscontrata su due giovani di 19 e 28 anni, che probabilmente hanno contratto il Covid in ambito familiare, e che ha comportato la quarantena per 13 persone che avevano avuto conttatti con loro, negli ultimi due giorni il trend è tornato quello  delle settimane scorse: zero contagi. E per fortuna, dopo la comunicazione di 7 decessi, non recenti ma non ancora registrati, di anziani delle Rsa focolaio Madonna del Rosario e Bellosguardo, oggi nessuna nuova vittima.
Invece si registrano altri due guariti: si tratta proprio di due ospiti della Residenza sanitaria assistita Bellosguardo di Boccelle. Con la loro negativizzazione, i contagiati "attivi" in città restano solo 9.
Intanto la Croce rossa ha comunicato di aver iniziato i test di sieroprevalenza nell'ambito dell'indagine epidemiologci avviata da ministero della Salute e Istat. In città e nel comprensorio, circa 200 le persone individuate. Gli esami sono già iniziati. Addetti della Cri contattatno i soggetti interessati per telefono e fissano l'appuntamento alla tenda installata all'esterno del San Paolo. IL test è su base volontaria, ma è molto utile per capire l'incidenza del Covid sul territorio italiano e, nel caso specifico, a Civitavecchia e nel comprensorio. I dati dell'esame restano anonimi.  © RIPRODUZIONE RISERVATA