Civitavecchia, pestano l'amico in quattro: denunciati

Domenica 20 Settembre 2020 di Andrea Benedetti Michelangeli
I quattro aggressori denunciati dalla polizia
Una serata trascorsa in compagnia tra i locali della movida cittadina, poi all'improvviso la lite e il pestaggio. E' accaduto nella notte di giovedì scorso. Vittima dell'aggressione un 21enne preso a calci, pugni e bottigliate dai quattro amici con cui era uscito.
Sembra che a innescare il pestaggio sia stata la lite, per futili mitivi, tra la vittima e un altro ragazzo del gruppo. Quest'ultimo a un certo punto lo avrebbe colpito con uno schiaffo, senza peraltro reagire. Nonostante ciò, anche gli altri tre giovani della comitiva, tutti italiani, hanno cominciato a colpire il 21enne con calci, pugni e con le bottiglie di birra che ancora tenevano in mano, fino a farlo cadere.
La vittima, barcollante e con varie escoriazioni, si rialzava a stento e senza chiamare i soccorsi si dirigeva verso la stazione ferroviaria. Proprio lì è stato intercettato da una volante del Commissariato. Gli agenti, vedendo le ferite e i vestiti sporchi di sangue gli hanno chiesto spiegazioni, ma il giovane è apparso molto reticente. Ha solo detto di essere stato aggredito da un gruppo di ragazzi, alcuni conosciuti e altri no, mentre percorreva viale Garibaldi. Inoltre ha riferito di non voler sporgere denuncia, né di avere bisogno di cure mediche.
Subito dopo, però, i poliziotti hanno identificato alcuni giovani che si trovavano in viale Garibaldi, divisi in gruppetti. Alcuni avevano vestiti strappati ed escoriazioni, come se fossero reduci da una rissa. Non solo, ma alla richiesta di spiegazioni, non ne fornivano di convicenti.
La mattina successiva gli investigatori, risentita la vittima, che ha confermato di non voler denunciare gli autori del pestaggio e di non aver bisogno di cure, hanno ricostruito la vicenda e, anche grazie al sopralluogo della Scientifica, sono riusciti a risalire all'identità dei quattro aggressori e a denunciarli. © RIPRODUZIONE RISERVATA