immagine Il ritorno della carta da parati: quali saranno i motivi vincenti del 2018
  • Martedì 3 Aprile 2018, 15:47

Il ritorno della carta da parati: quali saranno i motivi vincenti del 2018

La carta da parati è un vero must have del 2018 e rivestimento ideale per ogni stanza domestica. Non solo, anche molte attività commerciali ed uffici l'hanno scelta per personalizzare e sottolineare la loro mission. In commercio si trovano infiniti modelli, supporti dai materiali più diversi e specifici per i diversi ambienti e le diverse prestazioni. Ecco quindi tutti i segreti della tappezzeria ed i motivi vincenti del 2018 svelati dall'interior designer Eleonora Tredici.
 
Perché scegliere la carta da parati nel 2018? 

La tappezzeria è tornata in auge da alcuni anni e in questo 2018 è davvero un must have per qualsiasi stile d'arredo. In particolare questo rivestimento, disponibile per ogni diversa stanza domestica, è in grado di dare molte soddisfazioni. Innanzitutto a livello estetico potrà definire meglio lo stile e il mood, dare carattere e personalizzare. Infatti è anche possibile far stampare la propria carta da parati con le immagini scattate personalmente, ovviamente se di buona qualità. Con questo supporto, disponibile in tessuto, vinile o magnetico si potrà anche minimizzare qualche difetto della stanza. Ad esempio se sono presenti crepe non strutturali le si potranno coprire con semplicità, oppure per non imbiancare questo risulta il supporto ideale e reversibile anche in pochi step. Inoltre sono disponibili online o presso rivenditori autorizzati, modelli capaci di assorbire gli odori e profumare l'ambiente. Oppure tipologie specifiche per ambienti soggetti a sbalzi termici, come il bagno e la cucina, o l'esterno. Sì perché non mancano le decorazioni murali apposite e che daranno un tocco unico anche agli spazi outdoor ed alle attività commerciali. Le moderne tappezzerie sono davvero performanti, innovative e realizzate con alte tecnologie, alcune lavabili e rimovibili senza danni ed in autonomia. Scegliere questi rivestimenti non è solo di tendenza, ma sottolinea la voglia e volontà di vivere al meglio gli spazi e sfruttando i migliori supporti per rendere confortevole ogni ambiente. I prezzi possono anche essere molto vantaggiosi e anche le infinite varianti colore offrono grande versatilità: provare per credere.

I colori e i motivi più di tendenza del 2018

Quest'anno 2018 i rivestimenti con la carta da parati sono davvero considerati immancabili per spazi di design e moderni. In particolare è il bagno, la stanza che più di tutte viene decorata così dagli interior designer di tutto il mondo. Esistono infatti modelli appositi, capaci di resistere all'umidità ed agli sbalzi termici senza rovinarsi e anche assorbendo cattivi odori e rinfrescando l'aria. I colori e i motivi più di tendenza, che non riguardano solo le tipologie da toilette, sono molti e capaci di accontentare anche i committenti più esigenti. Tra le tappezzerie più gettonate ci sono quelle con gigantografie di skyline e paesaggi urbani o naturali, soprattutto in formato panoramico. Queste sono perfette per far sembrare più ampio anche l'ambiente più ridotto e cupo. Altrettanto glamour sono i modelli di parati dalle nuance metalliche come l'argento, l'oro e il rame. Esistono con fantasie e greche piccolissime e continue oppure con rilievi tono su tono capaci di far risplendere la parete grazie alla luce artificiale o del sole. La carta darà sfumature sempre diverse in base all'intensità del fascio luminoso e renderà la stanza sempre diversa. Molto belle e apprezzate soprattutto dall'universo femminile sono le carte da parati a motivo floreale. Quest'anno 2018 le trame ed i colori richiamano il gusto orientale e sono disponibili sia con fiori oversize che micro, ideali per qualsiasi stanza. Sempre di grande impatto scenico è la tappezzeria con greche e motivi barocchi o neoclassici, realizzati sia con colori neutri come il grigio, il bianco ed il beige, sia in nuance più forti come quelle delle terre. Intramontabile è anche la versione geometrica di questo rivestimento ormai must have, capace di dare carattere e di conferire spesso grande profondità. Infine anche i disegni tono su tono sono di tendenza e di sovente danno un effetto 3D perché i decori sono in rilievo e le texture davvero infinite ed accattivanti.
 
 
Consigli di stile e abbinamenti d'arredo 

Le tappezzerie sono una valida risorsa, spesso anche economica, per abbellire gli spazi e renderli anche più accoglienti e funzionali. Ad esempio grazie a questo si potrà donare più luminosità ad una stanza buia, o arredata con mobili scuri e massicci. Non solo, grazie alle trame tono su tono magari anche con texture 3D si darà maggior dinamismo a locali monocromatici. Lo sono un esempio quelli total white o total black, che risulteranno più armonici e meno asettici e statici in un batter d'occhio. Questi rivestimenti sono anche amatissimi dai bambini: ne esistono di infinite versioni e anche dedicate alle serie di animazione più famose e da loro acclamate. I motivi neoclassici o barocchi possono dare un tocco elegante, anche a stanze con arredi ipermoderni ed essere ideali per sottolineare o definire lo stile eclettico. Per quest'ultimo sono perfette anche quelle tappezzerie con motivo optical in bianco e nero: in commercio ce ne sono davvero per tutti i gusti. In bagno e in cucina sono ideali sia le versioni tono su tono, sia quelle geometriche. Per ambienti dal gusto femminile e romantico meglio optare per le trame floreali e se in versione oversize daranno all'intera stanza un aspetto davvero moderno e glamour. Un consiglio di stile, che vale per qualsiasi tipologia di rivestimento scelto, suggerito anche dalla interior designer Eleonora Tredici, prevede di ricreare il pendant. Cioè, se una tappezzeria contiene determinate nuance di colore, queste andranno abbinate agli arredi ed è anche un modo per armonizzare il tutto con facilità. Chi ad esempio è alle prime armi con l'arredo potrà trovare così un suggerimento istantaneo e solo scegliendo il parato preferito. Il resto del mobilio si selezionerà seguendo appunto tinte e sfumature presenti nella trama. È davvero facile trovare il modello preferito e si consiglia però di non azzardare troppo con fantasie stravaganti, questo per non stancarsi dopo pochi mesi. In questo caso le texture molto originali sono da utilizzare in ambienti che si usano meno in casa, come le stanze di servizio.
 
Dove acquistare la carta da parati? 

Acquistare la tappezzeria ideale è molto semplice. Ad esempio si potrà rivolgersi a negozi specializzati, a quelli di hobbistica e anche a negozi di fai da te. In via generale qui i prezzi sono più bassi, ma anche la varietà non è sempre infinita. Se si cerca qualcosa di unico e personalizzato ci si dovrà rivolgere ad aziende specifiche e che vi forniranno tutto il supporto necessario. Altrettanto è possibile trovare online: sono tantissimi gli e-shop dedicati e che propongono anche tappezzerie di altissima qualità. Ovviamente si dovrà optare per le migliori e ne esistono anche di estremamente economiche, ma per non sbagliare è bene farsi mandare sempre un campione. Solo dopo averlo visionato e aver capito se idoneo alla propria abitazione si procederà con l'acquisto. Inoltre ci sono anche molti artigiani specializzati, capaci di creare anche motivi solo vostri partendo addirittura dal disegno mano libera, come si faceva una volta. In questo caso il prezzo sarà necessariamente più alto, ma il prodotto finale sarà irripetibile e del tutto personalizzato. È bene sempre rivolgersi a professionisti e se si opterà per il fai da te è indispensabile seguire le istruzioni del produttore o farsi aiutare, specie se alle prime armi.
 
Alternative alla carta da parati 

In commercio però esistono anche delle alternative alla più classica carta da parati, altrettanto di tendenza e pratiche. Tra queste la più economica prevede la decorazione murale tramite stickers. Questi sono dei veri e propri adesivi, spesso hanno già il dorso adesivo e si possono anche rimuovere con facilità. Inoltre non danneggiano la pittura e la parete sottostante e durano a lungo senza sbiadire o staccarsi. Ne esistono di infinite versioni, dimensioni e texture, anche specifiche per la stanza dei bambini, per la cucina e il bagno. Acquistando la tipologia preferita si potrà abbellire anche solo un piccolo angolo del muro, oppure solo il perimetro. O ancora optare per stickers di piccole dimensioni e riempire un'intera parete come se fosse ricoperta da un classico parato. Gli effetti finali possono essere davvero infiniti e sicuramente del tutto unici e personalizzati. Un'altra alternativa alla tappezzeria si chiama affresco murale. Questa tecnica, offerta solo da aziende specializzate e non realizzabile con il fai da te, offre scenografie davvero spettacolari e superbe. Sulla parete interessata e non necessariamente dritta, ma pure tonda ad esempio, si vedranno riprodotte immagini di qualsiasi genere. Suggestive sono le riproduzioni di affreschi famosi o disegni antichi come quelli di Leonardo Da Vinci o Michelangelo. Gli operatori renderanno la vostra casa davvero magica e potrete anche far decorare i muri con foto da voi scattate, ovviamente dovranno avere una risoluzione molto alta. Infine un altro modo di decorare la casa, ma sfruttando il fai da te prevede l'uso di stencil, cioè di apposite mascherine, anche realizzabili in casa. Queste permettono di riprodurre forme, scritte e simboli uguali in serie, anche su superfici di ampia metratura. In questo caso è indispensabile un'ottima manualità, ma ci sono anche tanti artigiani e decoratori esperti in Italia che offrono anche questa specialità. L'operazione prevede più tempo rispetto a quello di posa della tappezzeria, ma il risultato sarà comunque interessante e spersonalizzato.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it