immagine Il loft perfetto per i Millennials: ecco come arredarlo
  • Lunedì 3 Settembre 2018, 00:16

Il loft perfetto per i Millennials: ecco come arredarlo

Pratico, funzionale e privo di barriere. Il loft è la tipologia residenziale più amata dai giovani e dai giovanissimi e rappresenta un investimento immobiliare intelligente. Vediamo come arredarlo senza commettere errori.
Il loft è ancora la tipologia di casa più sognata e apprezzata dai giovani italiani. Molto amato per la sua contemporaneità, per l'originalità che consente anche a livello di arredamento, le richieste di loft aumentano di oltre il 10% da parte soprattutto dei millennials. Le sue origini newyorchesi fin dagli anni Settanta sintetizzano pienamente lo stile alternativo e stravagante di questa soluzione abitativa, che ha subito molte radicali trasformazioni nel corso degli anni fino a diventare il simbolo di uno stile di vita vero e proprio, soprattutto dagli anni Novanta in poi. Pur affondando le sue radici nello stile industriale, trattandosi, in genere, di vecchi edifici abbandonati come officine o anche magazzini in disuso, oggi il loft si è trasformato in un luogo di grande impatto e design, perfetto sia per abitarci che per lavorarci. Gli spazi completamente aperti, più o meno grandi, consentono infatti una grande creatività nel tipo di arredamento e nella suddivisione (immaginaria) degli ambienti interni. La creatività e la stravaganza degli spazi, tuttavia, possono anche spaventare, ma vediamo assieme un po' di storia di questa soluzione abitativa e come arredarla per valorizzare pienamente le sue enormi potenzialità e creare uno stile originale e personale al 100%.

Loft, un po' di storia
Le origini del loft come tipologia residenziale in realtà confondono un po'. Secondo alcune fonti questo ambiente risale addirittura agli Venti, direttamente da Le Corbusier. In ogni caso, in realtà, come stile industriale, l'origine più diretta e conclamata è quella che risale alla New York degli anni Cinquanta. Fu proprio in questo periodo, infatti, che nella grande mela artisti, scrittori e creativi cominciarono a trasformare i vecchi capannoni industriali in abitazioni mai viste prima di allora. Si pensi, poi, a film storici come Flashdance e Ghost, che sicuramente hanno regalato un bell'impulso a questa tendenza. Oggi un loft rappresenta una tipologia di casa, uno stile di vita e spesso anche un investimento immobiliare molto interessante.

Il loft come investimento
il loft è sicuramente affascinante e creativo nello stesso tempo. E proprio per queste sue caratteristiche innate, rappresenta un ottimo investimento immobiliare. In effetti, oggi il mercato immobiliare registra una crescita di questa soluzione abitativa molto interessante, apprezzata soprattutto dai più giovani che poco amano le categorizzazioni in ogni ambito della loro vita. Inoltre, spesso acquistare un loft non è molto costoso e c'è un ottimo margine di rendita, soprattutto se lo si vuole utilizzare, una volta risistemato, come casa vacanza anche su piattaforme molto utilizzate, dove è la tipologia di affitto praticamente più popolare. Dopo una leggera flessione registrata qualche anno fa, quindi, i loft sono tornati ad essere molto amati dai millennials, che rappresentano l'inquilino tipo più comune di questi spazi. Veri e propri oggetti del desiderio da parti di acquirenti under 35 e under 30.

Perché si sceglie un loft
Ma perché si sceglie un loft come casa? Sicuramente per la possibilità massima di poter esprimere una grande creatività e libertà di arredamento e organizzazione dello spazio, così come per incarnare uno stile di vita ben preciso, molto moderno e privo di schemi. Uno degli aspetti più apprezzati del loft è sicuramente la sua enorme praticità, la libertà che rappresenta, la creatività e l'idea stessa di vivere, mangiare, dormire in un luogo privo di muri e porte, quindi senza barriere. Il loft, in un certo senso, rispecchia una filosofia di vita, un modo di essere vero e proprio. In un ambiente di questo tipo, poi, anche lo stile più unico e stravagante è ammesso, per rendere la casa ancora più unica e personale. Tutto è votato alla praticità, alla funzionalità e al comfort. Inoltre, si tratta, come dicevamo, di una tipologia residenziale neanche così costosa al momento dell'acquisto, perfetta, quindi, per i più giovani e magari per giovani famiglie che vanno a vivere insieme. Infine, secondo le ricerche più recenti, il loft si adatta perfettamente al desiderio dei Millennials di avere a disposizione un ambiente conviviale aperto a tutti, ma nello stesso tempo personale e unico nel suo genere, dove poter rilassarsi, incontrare gli amici e lavorare.

Come arredare un loft, il primo passo
La grande libertà e la mancanza di barriere se da un lato è l'anima stessa del loft e incarna alla perfezione la possibilità di inventare una casa a propria immagine e somiglianza, dall'altro potrebbe incutere qualche timore. In genere, proprio i muri e le porte, consentono di avere ben chiari gli spazi interni dell'abitazione, così da potercisi dedicare in modo specifico e diretto. Di contro, non averli può disorientare. Come fare allora? Il primo passo è progettare lo spazio interno del loft, così da non andare in confusione. La progettazione deve saper giocare in senso orizzontale e verticale, con i colori e con la luce. Non avendo a disposizione i muri, si devono utilizzare altri strumenti per dividere, almeno concettualmente, l'ambiente in modo funzionale e pratico. In fase di progettazione, quindi, ci si deve ingegnare per escogitare delle soluzioni diverse dalle pareti per individuare visivamente e delimitare i diversi ambienti interni dell'abitazione. Come? Con una contro soffittatura in cartongesso, colori alle pareti differenti, l'illuminazione artificiale costruita ad hoc o anche giocando direttamente con i mobili e le forme.

Come arredare un loft, lo spazio
Entriamo nel merito della suddivisione dello spazio. Questo, infatti, va organizzato e suddiviso, sia se il loft è di grandi dimensioni sia in caso contrario. Anche se non ci sono barriere visive, nell'appartamento dovrà comunque esserci, concettualmente, l'ambiente in cui mangiare, quello in cui dormire, quello in cui lavorare e così via. Come dicevamo, la fase della progettazione degli spazi è fondamentale. Una grande attenzione si dovrà dare alla zona notte, ma anche, via via, a tutto il resto, dalla cucina, fino allo studio e alla zona living dove ci si intratterrà con gli amici. Se il loft è abbastanza grande, avere molto spazio a nostra disposizione sarà senza dubbio utile e potrà farci sbizzarrire ancora di più, sfruttando ogni angolo senza avere i condizionamenti tradizionali. Via libera allora alla suddivisione degli ambienti interni con armadi e librerie, mobili bassi e illuminazione.

Come scegliere l'arredamento giusto
Un altro grande vantaggio del loft è di trasformare i difetti in pregi e punti di forza. Difatti, quello che in una tipologia differente di abitazione verrebbe considerato un antiestetico difetto, come una tubatura in evidenza, qui diventa parte dello stile unico e va messo in evidenza. Via libera quindi a un arredamento contemporaneo, iper moderno, di grande design, arricchito con complementi d’arredo unici in materiali altrettanto particolari e minimalisti. Perfetti l'acciaio e il legno in un mix che ben si addice a un ambiente come quello industriale. E i colori? In genere i più amati sono i neutri, quindi colori come il tortora, il beige e naturalmente il bianco che è sempre una scelta molto adatta quando vogliamo enfatizzare la luce naturale di un ambiente. Per arredare il loft in modo giusto, una regola da ricordare è di evitare di esagerare. Questo vuol dire che la grande libertà di scelta e magari anche l'ambiente di grandi dimensioni non deve indurre a riempire in modo esagerato lo spazio. Basteranno pochi mobili scelti sapientemente e posizionati a regola d'arte per avere un risultato finale unico e originale. Anche l'illuminazione, come dicevamo, è strategica. Perfetto, allora, combinare luci alte e basse, lampadari sospesi a lampade da tavolo fino a un sistema a faretto o meglio ancora LED. Per i pavimenti via libera al legno o alla mattonella effetto legno, se poi si vuole utilizzare anche il pavimento per delimitare gli spazi, si può suddividere la zona giorno da quella notte in questo modo.

Idee creative per arredare un loft
Ecco qualche idea creativa per arredare con stile e personalità il proprio loft. Il primo suggerimento è naturalmente di sfruttare il più possibile gli spazi verticali. Sarà apparentemente banale, ma è fondamentale. Soprattutto per i più giovani, date le altezze che in genere i loft presentano, l'ideale è usare a pieno lo spazio verso l'alto con una struttura a soppalco. Una soluzione indicata per la zona notte o anche per una zona studio con tanto di scrivania, divano e poltrone. Non serve uno spazio enorme sul soppalco, perché in questo caso l'aspetto principale e più interessante è quello di ricavare un ambiente intimo e riservato dal resto della casa per noi. Un'altra idea, per chi magari ama la libertà del loft ma nello stesso tempo desidera anche non vincolarsi a un ambiente privo di barriere è quella di utilizzare dei pannelli scorrevoli. Una soluzione pratica e comoda che non va ad alterare la natura libera e open space del loft, ma nello stesso tempo, dà anche la possibilità di isolare, se necessario, un ambiente interno all'occorrenza. Un'idea interessante soprattutto se a vivere nel loft è una coppia e non un single. L'altro suggerimento, come già accennato, è di usare i mobili per delimitare lo spazio, creando delle pareti immaginarie con una libreria o con un divano e lasciando la naturale fluidità degli spazi. Anche i mobili a scomparsa sono una soluzione pratica e molto creativa. Pensiamo a un letto ribaltabile che durante il giorno nascondiamo nella parete e che magari diventa una libreria o un mobile contenitore. Un'idea perfetta soprattutto se il loft è piccolo o anche se di giorno lo utilizziamo come zona lavoro, magari ricevendo anche dei clienti. Bello anche sfruttare mobili e complementi d'arredo come contenitori di indumenti, biancheria per la casa, oggetti. Usiamo il letto, il divano, una cassapanca, un pouf per metterci dentro il più possibile: il più grande nemico del loft è il caos, quindi attenzione al disordine.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it