immagine Separè in bambù: ecco come usarlo e quale scegliere
  • Lunedì 4 Febbraio 2019, 15:23

Separè in bambù: ecco come usarlo e quale scegliere

Il separè per la casa è un complemento d'arredo decisamente funzionale, ma anche esteticamente accattivante. In particolare quelle più di tendenza sono le versioni in bambù: naturali, moderne ma anche inseribili in stili d'arredo differenti, belle da vedere e che non richiedono particolare manutenzione. Sono infine resistenti e disponibili nelle dimensioni, modelli e finiture più svariate, anche realizzabili su misura. Ecco tutti i segreti per scegliere il separè in bambù per casa ideale e come inserirlo nell'ambiente domestico.

Il separè per casa in bambù: dove sistemarlo
I complementi d'arredo divisori, definiti più comunemente separè, sono l'ideale per dare dinamismo agli spazi, dividerli e definirne lo stile con gusto e originalità. In particolare questi strumenti vengono adottati negli open-space o nei loft, dove solitamente l'ambiente è unico e va idealmente diviso in aree funzionali ad hoc. I separè realizzati in bambù invece sono amatissimi e utilizzati anche negli appartamenti di medio piccole dimensioni e già suddivisi in stanze. A seconda del modello di divisorio infatti, è possibile creare angoli più che suggestivi e soprattutto funzionali e ottimizzati. In particolare il complemento in bambù sarà perfetto per suddividere l'ingresso di casa dall'area living, oppure la sala da pranzo dal soggiorno. Non solo, in bagno ad esempio potrà fungere da divisorio tra la vasca o la doccia e il resto dell'ambiente, oppure schermare i sanitari con eleganza e discrezione. Nella stanza da letto patronale, se lo spazio lo permette, è un ornamento utile per suddividere la cabina armadio dal resto della stanza, oppure per definire meglio l'area della toeletta. Molto spesso il bambù è scelto anche per creare testate del letto uniche e del tutto naturali, o per la realizzazione di fondali scenografici e opportunamente illuminati nell'area living o nello studio. Nell'outdoor è altrettanto utilizzato il separè, specie se di bambù ed è ideale per schermare la doccia della piscina, il gazebo, l'idromassaggio esterno, ecc. Le suggestive ed inimitabili cannette di questa specie arborea sono sfruttate anche per creare camminamenti nel verde o boschi lussureggianti e perfetti per ripararsi dall'arsura estiva. Le soluzioni d'arredo sono praticamente infinite e molti interior designer sfruttano questo materiale per arredare anche aree commerciali o adibite ad ufficio. Infatti, il colore di questo legno, la sua conformazione lineare e il solo fatto di essere naturale dona serenità emotiva e rasserena, stimolando anche la concentrazione: una spetto da non sottovalutare nemmeno per l'arredo di casa.

Le mille qualità del bambù
Il bambù, oltre ad essere uno dei materiali prediletti per la realizzazione dei separè, ha anche tantissime qualità che lo rendono ideale nell'arredo domestico. In casa infatti è bene circondarsi di mobili e complementi sicuri, che non rilascino materiali potenzialmente tossici e dannosi alla salute come formaldeide, collanti, vernici e simili. Il bambù ha un aspetto estetico naturalmente accattivante e che non necessita quindi di particolari trattamenti o pitture, ma non solo è scelto per questo per la realizzazione degli arredi più vari, ma anche per altre sue qualità: ecco le principali elencate di seguito.
La grande resistenza agli urti e ai graffi: il bambù ha una struttura molto resistente e ciò lo rende perfetto per realizzarne divisori sia per la casa che per i luoghi commerciali o lavorativi molto affollati.
L'elevata flessibilità: questo materiale è estremamente rigido ma anche flessibile e facilmente lavorabile, ideale per ricavarne gli arredi ed i complementi più diversi come anche il parquet.
La facilità di pulizia e manutenzione: il bambù è molto facile da pulire, basta passarlo con un panno asciutto per spolverarlo e leggermente inumidito per eliminare eventuali macchie.
L'essere altamente ecologico: questo è uno degli aspetti più interessanti e che garantiscono la massima salubrità indoor. Essendo infatti un materiale vegetale del tutto ecologico e che non è necessario trattare con prodotti chimici, è ideale anche nella stanza dei bambini e in qualsiasi ambiente domestico. Non solo, il bambù non è soggetto a coltivazioni intensive e la sua coltivazione previene l'erosione, oltre ad essere notevolmente veloce.
La versatilità: come già accennato, il bambù è anche facile da inserire nei contesti d'arredo più diversi. Un divisorio decorativi così creato potrà infatti ben inserirsi in un ambiente iper-moderno, tradizionale, eclettico ma anche etnico o nordico a piacere.

I modelli ideali per l'arredo moderno
In commercio sono tantissimi i modelli di separè per casa in bambù più o meno lavorati, dipinti o creati con le semplici canne della piante. Si trovano prodotti industriali o artigianali per tutte le tasche e che sicuramente daranno un tocco in più ai tuoi ambienti, anche di gusto moderno. Per questi l'interior designer Eleonora Tredici suggerisce i divisori dalla conformazione lineare, geometrica e poco ingombrante. I complementi ideali da inserire nel contesto contemporaneo potranno essere in bambù naturale e non trattato, oppure dal verde brillante, o ancora dipinto da colori neutri. Quelli consigliati sono gli intramontabili bianco e nero, il grigio o il marrone, mentre per un tocco più glamour è perfetto il tortora. Molto suggestivi sono anche i divisori che uniscono le canne di bambù a fasci di luce appositamente disposti alla loro base. In questo modo si avrà un elemento decorativo, funzionale ma anche altamente scenografico e spesso facile da spostare così che la stanza possa assumere un mood diverso all'occorrenza, magari durante una festa. Grazie al fai da te poi, è altrettanto semplice realizzare divisori su misura: basterà munirsi di cannette di bambù trattate o meno e disporle in un vaso riempito di sassolini o di spugna per fiorista. L'importante è sempre assicurare bene gli steli della pianta e rendere gli arredi i più sicuri possibile. Online e sui siti dedicati al riciclo creativo e al fai da te in generale, è possibile trovare tanti suggerimenti e tutorial per personalizzare al meglio l'arredo moderno con divisori in bambù fissi o amovibili.

I modelli ideali per l'arredo etnico
Sicuramente l'arredo di gusto etnico è perfetto per accogliere mobili e complementi in bambù, primo fra tutti il separè. In questo caso i modelli ad hoc sono quelli che prevedono l'uso del legno in maniera naturale, grezza. Le cannette vengono al massimo trattate superficialmente con un protettivo trasparente, lucido o opaco e che consente loro di resistere ancora meglio al passare del tempo e di non cambiare colore se colpite dalla luce del sole. In commercio si trovano tipologie di divisori in bambù praticamente dappertutto, specie nei punti vendita dedicati allo stile etnico. Alcuni prevedono l'assemblaggio dei rametti più sottili di questo legno, a formare una sorta di divisorio molto fitto e resistente, perfetto per le camere da letto o per il bagno. Altri modelli sono realizzati con i fusti più grandi del bambù ed essendo parecchio massicci sono perfetti nelle stanze medio grandi come l'area living o l'esterno della casa. Non c'è limite all'estro e alla bravura di artigiani e designer e per questo si trovano pure divisori che sembrano autentiche sculture di bambù, con intrecci, anse e decorazioni vivaci e suggestive. Il consiglio degli interior designer è quello di creare sempre una sorta di pendant e di utilizzare, insieme a questa tipologia di separè, anche altri accessori o arredi realizzati nello stesso legno. Come già detto prima è anche disponibile il parquet in bambù, le porte e arredi di tutti i generi, sia prettamente etnici che più contemporanei e minimali. Molto interessanti sono anche i lampadari con elementi in bambù, oppure le tendine composte da una serie di fili che si appongono alle porte della cucina o soggiorno. Ne esistono infinite varianti in bambù, o con stampe colorate che ne ricordano le fattezze. Un abbinamento decisamente fresco e allegro prevede l'uso appunto di questi temi e stampe da inserire nell'ambiente mediante stoffe, tappeti e quadri per un mood perfettamente esotico e a tema col divisorio.

I modelli ideali per l'arredo outdoor
Sicuramente tra i separè per casa in bambù ci sono quelli specifici per l'outdoor e che sono in grado di schermare, dividere e rendere l'esterno più accogliente e perfettamente in linea con la natura circostante. I modelli più scelti ed idonei sono i più grezzi, quelli meno trattati e che lasciano grezza o a nudo la superficie del bambù, decisamente scenografica e bella da vedere. A seconda dell'ubicazione e della funzione si scelgono varie dimensioni dei fusti o dei rametti. Per esempio per realizzare un divisorio o una vera e propria staccionata è meglio optare per canne di bambù di medio grande dimensione, soprattutto se l'area da circondare è ampia. Invece per proteggere e schermare la doccia della piscina, lo spogliatoio o l'idromassaggio esterno andranno bene anche steccati fini e creati con i sottili rametti del bambù. Se si ha la fortuna di avere nel proprio giardino queste piante, o le si è acquistate, è quindi facile utilizzarle totalmente e creare da un singolo esemplare diversi oggetti e complementi, sia per l'outdoor che per l'interno dell'abitazione. Molto interessanti sono pure le coperture da esterno, perfette per il gazebo, per la veranda, il patio, ma anche per i balconi e i terrazzi. Queste proteggono dal vento e dai raggi del sole e, se opportunamente impermeabilizzate, diventano tettoie a tutti gli effetti che schermano dalla pioggia e dalle intemperie durante tutto l'anno. Il consiglio è quello di assemblare i rami più sottili o le canne di bambù più esili e giovani e creare uno steccato fitto a seconda dell'aerazione e ricambio d'aria che si desidera. Cioè più è fitta la trama realizzata, meno passerà l'aria, mentre uno steccato più libero e con elementi distaccati lascerà passare più aria, luce e anche pioggia. Tutto dipende dal proprio gusto e dalla funzione finale ricercata, ma esistono in commercio anche costruzioni finite e pronte all'uso, da montare in autonomia o con l'aiuto di personale specializzato. In generale il bambù, sia questo usato per separè, staccionate, coperture, arredi o altro, è ideale all'esterno e resiste benissimo in qualsiasi regione italiana, anche dove gli inverni sono particolarmente rigidi e pure dove le estati sono torride e calde.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it