immagine Prefabbricati sempre più green e case ecologiche pronte in un giorno
  • Martedì 24 Aprile 2018, 10:30

Prefabbricati sempre più green e case ecologiche pronte in un giorno

Le case ecologiche prefabbricate sono edifici semplici da costruire e con una particolare attenzione al risparmio energetico.

LEGGI ANCHE: Case prefabbricate: tutto ciò che c'è da sapere per fare la scelta giusta

Sono diversi i materiali che possono essere idonei a realizzare una costruzione prefabbricata, e sicuramente il legno è uno tra i principali, grazie alle sue molteplici proprietà (ma anche in cemento è possibile averla).
Una casa ecologica prefabbricata costruita secondo i più moderni principi e con le più attuali tecnologie, offre un elevato standard abitativo in generale, comfort, efficienza energetica, benessere, ambienti salubri e grande sicurezza dovuta alle caratteristiche antisismiche con cui viene solitamente fornita.
 
Perché acquistare una casa green?
Sono molte le motivazioni che possono giustificare con criterio l'acquisto di una casa prefabbricata ecologica. Una costruzione green è in grado di fornire sicurezza e comfort, ma anche un'estetica invidiabile, moderna e accattivante.

Le case prefabbricate sono il prodotto di continue ricerche e innumerevoli sviluppi aventi lo scopo di migliorare sensibilmente la qualità della proposta, cercando di fornire una soluzione abitativa completa e sicura. Chi compra una casa con tali prerogative si avvale della certezza di poter disporre delle più avanzate tecnologie costruttive e dei materiali più recenti e performanti. Inoltre vi è una produzione industriale ormai collaudata che, oltre ad aver generato una specializzazione nel settore, ha favorito anche la riduzione dei prezzi e dei tempi di costruzione.

Le normative antisismiche e anti incendio sono tutte rispettate e ne viene fornita certificazione che attesta tali peculiarità.
 
Una casa green prefabbricata è moderna?
Sono molte le aziende che propongono oggi soluzioni abitative ecologiche, orientate al risparmio e alla più recente innovazione. Chi non offre soluzioni di questo genere, implementate da modernità e tecnologia, difficilmente riuscirà a rimanere competitivo nel settore, di per sé molto esigente. Inoltre bisogna operare per convincere una parte di pubblico che è ancora molto reticente alla tipologia e vede una casa prefabbricata come un'alternativa secondaria o solo per trascorrere qualche giorno di vacanza in montagna o al mare. La bioedilizia ha portato avanti ricerche incredibilmente produttive che hanno saputo non solo ridurre i tempi di consegna e costruzione, ma anche favorire il risparmio energetico.

Le case ecologiche anticipano il futuro perché grazie ai loro principi è possibile precorrere i tempi proponendo soluzioni e idee non ancora attuabili nell'edilizia tradizionale. Tale possibilità contribuisce ad innalzare il valore finanziario della casa, ma ancor più permette un risparmio di risorse energetiche al proprietario, il quale inizia prima ad ammortizzare gli investimenti sostenuti.
 
Cosa significa casa bioclimatica?
Una casa green verte particolare attenzione all'aspetto bioclimatico realizzando un'interazione naturale tra l'edificio e l'ambiente esterno in cui è collocato.

Il progetto prevede un approccio bioclimatico, il quale sottintende che la casa ecologica venga trattata come un'entità vivente all'interno di un contesto quanto più possibile naturale. L'idea di fondo è quella di far interagire l'edificio con l'area geografica in cui esso viene posto, garantendo il massimo del comfort abitativo. Il clima ideale interno al prefabbricato deve essere ottenuto utilizzando il più possibile le risorse naturali, minimizzando l'impiego di energia fornita dagli impianti e risparmiando dunque sul costo di gestione. Ecco perché la continua ricerca di materiali in grado di coibentare le pareti rappresenta un punto cardine delle aziende che forniscono soluzioni abitative ecologiche. Il legno è il materiale per antonomasia per la bioedilizia e per la casa clima.

Come si può riconoscere una casa prefabbricata bioclimatica?
Una casa green, o bioclimatica, viene posta in una posizione tale che possa sfruttare al meglio le risorse energetiche naturali: ad esempio, il sole per riscaldare e per illuminare i locali.

Ampie superfici vetrate, finestre spesse e di qualità, materiali naturali sono i tre principali motivi che portano all'identificazione di una casa green prefabbricata.

Le grandi vetrate favoriscono l'ingresso della luce, inoltre i materiali naturali hanno il compito di migliorare l'isolamento acustico e termico.

I tempi di costruzione sono rapidi e se si vede ''crescere dal nulla'' un'abitazione dall'oggi al domani significa che ci si trova davanti ad una costruzione prefabbricata.
 
I passi per la costruzione di una casa prefabbricata
E' possibile identificare il processo costruttivo in 5 fasi.

- Scelta del terreno: è sbagliato credere che un prefabbricato sia ''qualcosa'' da montare e smontare a proprio piacimento, perché non è così, come non è vero che rappresenta una soluzione provvisoria. Per questo motivo è importante comunque scegliere un terreno a tutti gli effetti idoneo per essere edificabile.

- Progetto: come per un'abitazione in cemento anche una casa prefabbricata richiede un progetto di un geometra o di un architetto, il quale deve considerare tutte le variabili necessarie per erigere l'edificio. Ci si può affidare anche all'azienda che costruisce i prefabbricati stessi, la quale spesso fornisce un servizio aggiuntivo di assistenza tecnica che prevede la realizzazione del progetto.

- Richiesta permessi e burocrazia: permessi, delibere e concessioni sono necessarie anche per le case prefabbricate in legno.

- Gettata delle fondamenta per prefabbricazione: le fondazioni (in cemento armato) devono essere gettate in un terreno edificabile, libero da divieti e da vincoli edilizi. Questo vale per qualsiasi tipo di costruzione e dunque anche per i prefabbricati.

- Costruzione: è la fase più ''bella' e più dinamica poichè riguarda la vera e propria realizzazione della casa.

Come viene costruita una casa ecologica prefabbricata?
Dopo aver tutto in ordine è bene procedere con l'ultima fase, ovvero quella dedicata alla costruzione della casa ecologica prefabbricata. E' vero che il processo è ben diverso rispetto a quello di una casa cementizia, dato che il lavoro principale avviene direttamente in azienda e non sul posto di installazione. In loco si verifica unicamente l'assemblaggio.

Il legno è il materiale principale che interessa sia le pareti che solai e tetti. L'appoggio al suolo viene fatto su platea e su fondamenta in cemento armato, dando maggior solidità alla struttura intera, ancorandola alla terra. Per questo sono richiesti tutti i permessi necessari di costruzione edilizia come per le case normali in cemento.

La costruzione non è affatto complessa in quanto i semilavorati vengono portati sul luogo di installazione per essere assemblati con le altre parti. Le strutture telaistiche vengono composte da elementi lamellari e travi di differenti spessori, a seconda dei casi, racchiudendole all'interno di pannelli in legno che hanno lo scopo di irrigidire la parete. Sempre all'interno vengono posti i materiali isolanti, come la lana di roccia, gli espansi o schiume poliuretaniche che favoriscono la coibentazione. Ma la parete non è ancora terminata in quando devono venire predisposti anche le parti relative all'impiantistica, riservando i passaggi per tubature e cavi elettrici. La struttura principale è formata da legno oppure da cartongesso, mentre all'esterno vi è il cosiddetto cappotto termico in materiale edilizio, la cui funzione è quella di isolare termicamente ancor più l'intero caseggiato.

Le varie parti vengono poi messe insieme e la casa viene composta in breve tempo. Un vantaggio è che una casa green è fortemente personalizzabile. Quindi spazio alla fantasia per la verniciatura e le decorazioni interne.
Una volta assemblate le varie componenti si ottiene il perimetro esterno, ma ovviamente non è finita qui. Le pareti sono fatte per sostenere pesi importanti come mensole, lampade, quadri, abbaini e pensili vari, anche di dimensioni notevoli. Anche questo è un vantaggio della bioedilizia. Costruire secondo una metodologia chiamata ''a telaio'' permette, ad esempio, di avvalersi di una produzione industriale ottimizzata per poter far fronte anche alle varie esigenze di ciascun cliente, risparmiando energia, limitando gli sprechi di risorse e impiegando fonti rinnovabili.

L'intera costruzione, fin dalla sua nascita originaria, si caratterizza per avere un impatto ambientale molto ridotto, oltre ad essere resistente ma al tempo stesso leggera e stabile. Anche in caso di futuro smaltimento dei materiali, la procedura è molto più pratica e semplice.

I tempi di costruzione di una casa prefabbricata sono inferiori rispetto ad una casa tradizionale in cemento?
E quali sono i costi di costruzione?Certamente sì, i tempi richiesti sono molto brevi. Il fatto che gran parte della costruzione dei semilavorati avvenga in azienda, non sul luogo di installazione, permette di giungere poi in loco con il solo compito di assemblare e non di costruire tutto partendo da zero.

Per questo motivo le case più semplici e piccole possono esser pronte in pochissimi giorni. Bisogna in pratica mettere insieme le parti, quindi personalizzare quanto richiesto dal cliente in base al contesto abitativo e successivamente provvedere agli allacci idrici ed elettrici.

Normalmente bastano davvero poche settimane per vedere realizzata la casa dei sogni di medie dimensioni. I costi necessari per i lavori, permessi, utenze sono ridotti al minimo, col vantaggio di una riduzione anche dei cosiddetti costi nascosti dovuti ai disagi creati al cliente da lunghe attese costruttive. Presto la casa viene costruita e resa abitabile.

Non solo vantaggi termici ed energetici, ma anche di natura economica.
Inoltre è bene considerare che se con una casa in muratura i preventivi risultano spesso ballerini, con una costruzione prefabbricata si hanno sempre prezzi fissi e ben chiari, dai quali è difficilissimo sgarrare. Si sa già a priori il costo di una parete, di un tetto o di una personalizzazione, senza variazioni economiche ad opera in corso. Mediamente il risparmio può arrivare anche ad un 20% rispetto ad una casa tradizionale realizzata in cemento.

Conclusioni
Scegliere di abitare in case ecologiche significa avere a disposizione soluzioni composte da da innovazione, materiali quanto più possibile naturali a basso impatto ambientale e guardare al futuro con interesse. Le possibilità di risparmio energetico che vengono offerte dalle case green prefabbricate sono davvero notevoli e comportano la possibilità di poter ridurre i costi di gestione, riducendo le spese.

Le case prefabbricate moderne sanno essere sicure ed esteticamente belle, dal design innovativo e si caratterizzano solitamente per la presenza di grandi superfici vetrate per consentire un miglior passaggio della luce naturale, mentre le pareti sono costruite in modo da fare da schermo alle intrusioni acustiche e termiche poco gradite. Il prezzo delle case ecologiche può essere decisamente inferiore a quello per le tradizionali abitazioni in cemento, contando anche la possibilità di beneficiare di incentivi governativi e sgravi fiscali.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it