immagine La versatilità dei rivestimenti in marmo: un classico che non muore mai
  • Lunedì 19 Novembre 2018, 13:32

La versatilità dei rivestimenti in marmo: un classico che non muore mai

Non esistono delle regole precise che possono guidare la scelta dei rivestimenti interni della propria abitazione. Ci sono dei materiali, tuttavia, che permettono di creare o rafforzare lo stile che si vuole dare alla casa. Tra questi spiccano i rivestimenti in marmo che possono essere utilizzati in diversi modi.

Dove utilizzare i rivestimenti in marmo
I rivestimenti in marmo possono essere utilizzati in molti ambienti, dal bagno alla cucina passando per i pavimenti.
All’interno del bagno, i rivestimenti in marmo sono una scelta funzionale ed estetica. Il marmo, infatti, essendo un materiale naturale ed ecologico, risulta essere privo di agenti tossici che possono compromettere la salute. Questo materiale, inoltre, potrà, grazie alla lucentezza naturale, rendere lucido e spendente un ambiente che spesso è buio e scuro e allargare una stanza di piccole dimensioni grazie alla tipica luminosità che lo contraddistingue. A seconda del tipo di marmo che viene scelto sarà possibile creare uno spazio moderno e contemporaneo oppure classico e tradizionale. Se il rivestimento in marmo del bagno viene poi accompagnato con un pavimento dello stesso materiale, si potrà raggiungere un effetto elegante e raffinato, diversamente se l'obiettivo è quello di rendere la zona moderna si potranno fare accostamenti con materiali moderni tipo il legno o il gres.
Il marmo viene spesso applicato anche per realizzare i rivestimenti e i piani di lavoro di alcune cucine. Se si ha la fortuna di avere a disposizione una zona cucina di dimensioni molto grandi o addirittura un open space, il rivestimento in marmo rappresenta una scelta altamente decorativa. Le tipiche venature del materiale si adattano perfettamente a case dall’aspetto classico ma anche in quelle moderne, accostate a pavimenti tecnologici altamente innovativi. Il marmo potrà essere utilizzato non solo per creare il rivestimento ma anche per il piano di lavoro, o top. In questo caso occorre scegliere una pietra che sia stata trattata con trattamenti specifici capaci di rendere idrorepellente il marmo e farlo perdurare a lungo nel tempo.
I rivestimenti in marmo possono essere scelti anche per abbellire delle pareti della zona living. Alcuni decori realizzati su questa pietra naturale, infatti, permette di ricreare delle zone altamente innovative che saranno in grado di conferire alla stanza un aspetto unico e inimitabile.

Rivestimenti in marmo per complementi d’arredo e finiture
Chi ama le pietre naturali potrà soddisfare i propri desideri scegliendo opportuni rivestimenti in marmo sia per alcuni complementi d’arredo che per le finiture degli interni.
Se si sta progettando una nuova casa o si sta procedendo a una ristrutturazione si potrebbe pensare di inserire un caminetto nella zona giorno con rivestimento in marmo. Questa pietra si adatta perfettamente per essere utilizzata come piano per la superficie di qualsiasi tipo di camino, classico e rustico o moderno e contemporaneo.
Per dare al bagno un aspetto particolare, inoltre, possono essere utilizzati dei rivestimenti in marmo per creare delle vasche, lavandini o altri sanitari scenografici e unici.
I rivestimenti in marmo trovano poi applicazione anche per realizzare una scalinata interna. Gli effetti unici e le tonalità luminose di questa pietra sono in grado di creare un ambiente moderno e caldo nello stesso tempo.
Infine, questo materiale versatile, può essere utilizzato anche per le facciate esterne dell’abitazione e per tutte le finiture. In questo caso, tuttavia, occorre scegliere un materiale che possa riuscire a resistere alle aggressioni esterne e agli agenti atmosferici.

Tipologie di rivestimenti in marmo
Data la bellezza e la versatilità di questa eccezionale pietra naturale, in commercio esistono una serie di tipologie di marmo che possono essere scelti come rivestimento.
I marmi calcarei, disponibili in diverse tonalità di colore, hanno una struttura porosa e ricca di fori per cui non si adattano a essere usati per i piani lavoro della cucina o per le superficie dei mobili della zona bagno. Tuttavia possono fare la differenza in case moderne per creare effetti particolari e inimitabili in alcune pareti della zona giorno.
Il marmo di Carrara, dalla tipica e inconfondibile colorazione, è invece la soluzione giusta per rivestimenti di case raffinate e prestigiose ma, data la sua versatilità, viene spesso utilizzato in abitazioni innovative e estrose.
Per realizzare un rivestimento in pietra con un marmo bianco e lucido che abbia un tocco moderno e contemporaneo, invece, potrebbe essere utilizzato il marmo arabescato. Questo presenta delle bellissime venature di colore grigio scuro, dette appunto arabeschi e sapranno conferire all’ambiente un aspetto davvero particolare.
Chi invece cerca una pietra adatta a sopportare diverse aggressioni senza rovinarsi dovrebbe orientare la propria scelta verso il marmo Botticino e il marmo di Chiampo che, avendo una struttura resistente, potranno rimanere belli e luminosi senza usurarsi dal contatto con la pioggia o dalle pressioni esterne.

Colori e sfumature dei rivestimenti in marmo
Le varie tipologie di marmo possono avere diverse colorazioni e sfumature che possano adattarsi al meglio alle singole esigenze personali. A seconda dello stile che si vuole dare alla propria casa, infatti, sarà possibile scegliere un rivestimento in marmo bianco, nero, rosso, grigio, rosa, verde, blu o giallo.
I rivestimenti in marmo bianchi, neri e grigi, si adattano a essere utilizzati in abitazioni di ogni tipo. I colori neutri, infatti si adattano a tutti i tipi di bisogno personale e potranno rappresentare la scelta giusta se ancora non si ha un’idea chiara dello stile che si vuole attribuire alla propria abitazione. Il bianco, in particolare, si adatta a essere utilizzato come colore per il rivestimento in marmo di cucine e bagni di piccole dimensioni poiché la lucentezza e il chiarore riusciranno a far sembrare la stanza più grande.
Il nero e il grigio, invece, rappresentano la soluzione giusta quando si vuole dare alla propria abitazione un aspetto grintoso e accattivante. Questi due colori trovano il maggior utilizzo per i rivestimenti di cucine e piani di lavoro dallo stile moderno e contemporaneo.
Il rosa e il rosso possono dare vita a dei rivestimenti in marmo molto particolari che sapranno creare ambienti affascinanti e eleganti.
Scegliere un rivestimento per il bagno di colore verde o blu, invece, significa creare un ambiente dove relax e tranquillità sono le parole d’ordine. Il potere calmante di queste due tonalità, infatti, sono la soluzione giusta per chi cerca di rendere il bagno un luogo dove rilassarsi e trovare la pace.
I marmi gialli, invece, sono la soluzione giusta per conferire alla casa un aspetto fresco e gioioso.

Motivi per scegliere un rivestimento in marmo
I motivi per scegliere un rivestimento in marmo per la propria abitazione sono diversi. La pietra, infatti, essendo naturale al cento per cento, rappresenta una soluzione giusta per ogni tipo di destinazione, sia per via degli aspetti funzionali che di quelli estetici.
In primo luogo il marmo è luminoso e lucente e questo fa in modo che la stanza dove viene sistemato il rivestimento, diventi luminosa e brillante senza tanti particolari accorgimenti. Le mille sfumature della pietra, date anche dalle venature tipiche del marmo, possono dare alle superfici una forte intensità e profondità. Ogni blocco di pietra, inoltre, è unico nel suo genere per cui è facile che il rivestimento scelto non abbia eguali e diventi esclusivo e altamente personalizzato.
Un secondo motivo per scegliere un rivestimento in marmo per la propria abitazione è dato dalla versatilità del materiale. Come detto prima, infatti, la pietra è disponibile in diverse tipologie e colori che possono accontentare i gusti di chiunque. Oltre a questo non va dimenticato che ogni tipologia presenta delle caratteristiche peculiari che lo possono rendere più o meno adatto a una specifica destinazione.
I blocchi in marmo, inoltre, possono essere tagliati in spessori diversi e in forme svariate. Questo altra caratteristica consente al marmo di adattarsi a ogni parete o superficie sul quale deve essere posato poiché il taglio del materiale non andrà a inficiare la qualità dello stesso.
I rivestimenti in marmo, infine, si adattano a essere combinati con altri materiali per creare dei connubi particolari e innovativi. Accostando la resina o il legno al marmo all’interno di un bagno, per esempio, si potrà creare una zona altamente raffinata e elegante.

I difetti dei rivestimenti in marmo
Come ogni altro materiale anche il marmo presenta dei difetti che vanno valutati prima di ogni tipo di acquisto. Tra i punti di debolezza di un rivestimento in marmo si ha un prezzo particolarmente elevato, un elevato gradi di delicatezza del materiale e una manutenzione attenta e corretta.
Il prezzo è di sicuro l’aspetto più negativo di un rivestimento in marmo. Rispetto ad altri materiali presenti in commercio, infatti, presenta un costo elevato sia dal punto di vista dell’acquisto iniziale che della posa. L’applicazione del rivestimento in marmo, infatti, richiede necessariamente l’intervento di un tecnico specializzato e qualificato che conosca le giuste regole di posa che devono essere seguite. Il fai da te è, in questo caso, vivamente sconsigliato per evitare problematiche quali, per esempio, la risalita dei sali minerali in superficie causa di muffe e condense.
Oltre al prezzo i rivestimenti in marmo hanno il difetto di essere delicati per via della loro natura. La pietra marmorea è spesso porosa e tenera e quindi particolarmente soggetta a assorbimento di liquido e graffi nonostante i trattamenti specifici che vengono posti in essere per preservare il materiale.
Per quanto riguarda la manutenzione va detto che, essendo delicato, il marmo non deve essere pulito con detergenti troppo aggressivi o dalla composizione chimica che possono danneggiarli irreparabilmente. Per evitare che le superfici dei rivestimenti in marmo invecchino precocemente tramite la formazione di una patina, è necessario applicare, almeno una volta all’anno, un apposito prodotto protettivo e sigillante.
Per quello che riguarda la pulizia quotidiana, inoltre, bisogna fare attenzione a utilizzare dei detersivi neutri e delicati che siano privi di cloro. Dopo aver passato una spugna imbevuta di poco prodotto, occorre asciugare le superfici in maniera immediata per evitare dannosi assorbimenti di acqua da parte del marmo.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it