immagine Arredamento rustico: una scelta classica sempre attuale
  • Lunedì 3 Dicembre 2018, 15:40

Arredamento rustico: una scelta classica sempre attuale

L’arredamento rustico è una scelta classica che permette di rendere la casa accogliente e calda. Questo stile si adatta sia alle abitazioni di campagna immerse nel verde che in appartamenti di città che sapranno diventare unici e potranno regalare dei momenti di tranquillità dopo una stressante giornata di lavoro.

Cosa caratterizza un arredamento rustico
Per poter realizzare un arredamento rustico è necessario scegliere dei materiali naturali che possono rappresentare purezza e candore. Proprio per questo motivo rappresenta una linea guida imprescindibile la scelta della materia prima per la realizzazione di rivestimenti, pavimenti e accessori.
In questo senso giocano un ruolo molto importante il legno e la pietra che, essendo naturali al cento per cento, danno calore, ma anche il ferro può essere utilizzato per dare un aspetto rustico moderno altamente glamour e chic.
I colori devono attenersi a tonalità neutre. Chi ama il bianco dovrebbe utilizzare questa tinta per le pareti della casa avendo l’accortezza di inserire dettagli particolari come inserti rivestiti in pietra e dipingere alcune parti delle mura con colori tipici della terra come ad esempio il giallo.
Devono inoltre essere utilizzati alcuni dettagli che potranno fare la differenza come tessuti particolari, decori tradizionali e accessori che renderanno l’insieme tranquillo e accogliente e inserire un tocco di verde in ogni angolo dell’appartamento.

Arredamento rustico partendo dalla base
Chi ha intenzione di scegliere un arredamento rustico per la propria abitazione e sta progettando casa dovrebbe partire dalla scelta di alcuni elementi che sapranno rappresentare questo stile alla massima potenza. Le travi a vista del solaio possono essere molto utili per enfatizzare questo stile al meglio.
Se l’abitazione deve essere ancora costruita o ristrutturata vanno fatte delle scelte a priori per rendere l’aspetto rustico. Un esempio è quello di ricoprire una parete con della pietra ricostruita. In commercio esistono una serie di soluzioni che possono aiutare in questo senso, è infatti possibile scegliere pietre di diverse tonalità di colore o sfumature che daranno un aspetto magico e naturale a tutto l’insieme.
Per la pavimentazione di un arredamento rustico si dovrebbe optare per un tradizionale cotto o scegliere un moderno gres, caratterizzato da sfumature particolari che riescono a richiamare l’idea del legno.
Inserire dei dettagli, come per esempio travi a vista sopra alcuni stipiti delle porte o realizzare delle strutture ad arco in cartongesso è un’altra ottima soluzione per rendere rustica un’abitazione.

Arredare in stile rustico la zona giorno
Per creare un aspetto rustico all’interno della propria abitazione devono essere utilizzati degli elementi particolari che potranno enfatizzarne lo stile. Nella zona giorno, soggiorno e cucina, devono essere utilizzati mobili in legno abbinati a complementi caldi e accoglienti.
Il tavolo da pranzo in legno potrebbe essere abbinato a delle seggiole dello stesso materiale se si intende creare un ambiente classico e tradizionale. Per un aspetto rustico ma moderno, invece, possono essere mescolati alla mobilia degli elementi vintage e retrò che daranno un tocco innovativo e all’avanguardia a tutto l’insieme.
Un esempio potrebbe essere quello di abbinare a un classico tavolo da pranzo di legno delle seggiole non coordinate, ognuna diversa dall’altra, sia nei materiali che nelle colorazioni. Se si fa questa scelta è bene non dimenticare di optare per delle imbottiture dalle tonalità calde per le sedute, che dovranno richiamare quelle delle poltrone, del divano e dei tappeti.
La mobilia del soggiorno deve essere in linea con lo stile rustico vintage o quello rustico moderno. Nel primo caso è bene optare per credenze in legno, alte o basse, da abbinare con poltrone dalle forme morbide e sinuose, tempestate da cuscini dai richiami patchwork. Lo stile rustico moderno, invece, sarà reso al massimo della sua bellezza se si utilizza una mobilia urban chic, caratterizzata da mobili in legno e ferro che sembrano vecchi e consumati.
Per rendere ancora più rustico tutto il soggiorno possono essere acquistati dei mobili direttamente dai mercatini dell’usato che offrono sempre delle soluzioni perfette sia dal punto di vista del design che del risparmio.
Gli accessori del soggiorno devono essere l’essenza dello stile rustico. Lampadari, vasi e fioriere ma anche candele, quadri e tappeti possono abbellire il living rendendolo accogliente. Tutte le tonalità di ogni singolo accessorio andrebbero scelti nelle tipiche tonalità calde, come l’arancio, il giallo o il marrone.
Nell’altra stanza della zona giorno, ossia la cucina, devono essere preferite dei pensili in muratura e vetrinette che possano mettere in bella vista piattini, tazzine e bicchieri vintage. Per rendere ancora più rustico tutto l’insieme devono essere utilizzate tinte che richiamano gli elementi naturali della terra.
Il top della cucina andrebbe adornato di cestini di vimini da riempire di frutta di stagione e di utensili tipicamente rustici. Chi possiede una cucina di grandi dimensioni potrebbe apporre sopra il piano di lavoro dei piccoli elettrodomestici dal design antico come una vecchia bilancia.
Una buona idea è quella di riempire le pareti di mensole in legno sulle quali riporre degli accessori che si possono facilmente reperire nei mercatini dell’usato. Tra questi possono fare la differenza dei vecchi ferri da stiro o delle chiavi di porte antiche. Nelle pareti vanno apposti quadri che richiamano immagini di nature morte con cornici lavorate in legno. Per dare invece un aspetto più moderno alla cucina possono essere utilizzati dei complementi industrial chic come boccali di birra e tappetini tipici da bar.

Arredamento rustico nella zona notte
Per dare uno stile unico e altamente rustico a tutta l’abitazione devono essere utilizzati mobili e complementi d’arredo semplici e naturali anche nella zona notte, ossia camere da letto e bagni.
Le camere da letto devono avere delle tende importanti, caratterizzate da tessuti spessi con decori sobri ma che sappiano dare calore e confort. I mobili devono essere essenziali e può essere un’idea utilizzare cassettiere e comodini shabby chic che si sposano perfettamente con lo stile rustico.
I colori della camera non devono essere troppo accesi ma mantenere toni neutri in pieno mood rustico. Oltre alla mobilia deve essere data importanza ai tappeti che rappresentano il fiore all’occhiello dell’arredamento rustico. Questi possono essere utilizzati sia come scendi letto che sotto la cassettiera o magari vicino a una tipica cassapanca in legno posizionata ai piedi del letto che potrà rivelarsi anche molto funzionale per riporre coperte pesanti durante il periodo estivo.
Il bagno è un’altra stanza della zona notte dove possono essere inseriti mobiletti vintage per creare un arredamento rustico. La mobilia del bagno dovrebbe rispecchiare lo stile delle altre stanze della casa e essere quindi in legno. Per i sanitari e la vasca da bagno sono da preferire le soluzioni che vedono contorni morbidi e sinuosi e se si dispone di uno spazio di dimensioni importanti, magari inserire una vasca da bagno con design retrò.
Oltre ai mobili rivestono particolare importanza una serie di elementi particolari che possono enfatizzare l’arredamento rustico. Tra questi ci sono cornici in legno, cestini portasciugamani in vimini, piante da inserire in vasi di materiali naturali e, ovviamente, qualche particolare in pietra che potrà essere usata per realizzare dei meravigliosi portasapone o per contenere il classico e intramontabile potpurri.

Arredamento rustico negli spazi outdoor
Oltre che per gli interni, l’arredamento rustico può trovare applicazione anche in spazi outdoor come terrazze e giardini. In queste zone si dovrebbero preferire pavimentazioni in cotto o in pietre dalle tonalità calde che richiamano il giallo, il marrone ma anche il crema.
Nelle zone esterne vanno posizionate delle sedute che possono essere comode poltrone in vimini sulle quali apporre dei cuscini di grandi dimensioni ma ci si può sbizzarrire con il fai da te utilizzando dei bancali in pellet per creare un piccolo salotto per lo spazio outdoor.
Le vecchie cassette della frutta in legno possono essere utilizzate come fioriere alle quali vanno abbinati dai vasi particolari e decorati dove apporre piante e fiori che, oltre a dare colore, possono aumentare la percezione ottica di bellezza e purezza.
I tavoli e le sedie sono da preferire nel materiale del legno e, per chi ne ha la possibilità, risultano perfetti dei gazebo con strutture in legno e copertura in tessuti color crema.
Negli spazi esterni devono poi essere inseriti alcuni elementi tipicamente rustici come delle piccole aiuole contenenti rosmarino, origano, erba cipollina, timo e molto altro.

Il perfetto arredamento rustico
Per concludere è possibile dire che per ottenere un perfetto arredamento rustico occorre rispettare alcune linee guida di base che vanno dalla scelta dei materiali a quella dei colori per tutto quello che riguarda la mobilia e i complementi di arredo.
Le materie prime da preferire sono legno, pietra, cotto e tutto quello che rappresenta la natura il cui prodotto finito ha subito poche trasformazioni. Il legno deve essere utilizzato per i mobili di soggiorno e cucina, rigorosamente in muratura, ma anche per i comodini e le cassettiere delle diverse camere da letto oltre che per i piccoli mobiletti da bagno che possono fare da supporto al lavabo o essere due elementi distinti.
I colori che rendono bene l’idea di un arredamento rustico sono quelli che ricordano la terra come il marrone, il giallo, l’arancio e il crema e devono essere scelti per i tappeti, cuscini e imbottiture di poltrone e sedute. Questi colori andrebbero inseriti anche in altri complementi d’arredo come quadri, vasi e cestini da posizionare sopra i mobili e da utilizzare anche come elementi funzionali.
Gli accessori e l’oggettistica devono essere in linea con il resto della casa, quindi vanno utilizzati elementi in ottone, ferro e pietra.
La parola chiave per un perfetto arredamento rustico è comunque quella di non esagerare. Tutto deve infatti essere estremamente minimal e ben abbinato. Eliminando tutto il superfluo e inserendo degli elementi particolari in punti strategici, si riuscirà a creare un ambiente caldo e confortevole che alla vista risulta anche preciso e pulito.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it