immagine Tende per la casa: modelli per ogni esigenza
  • Giovedì 18 Ottobre 2018, 09:25

Tende per la casa: modelli per ogni esigenza

Come acquistare le tende per la casa? In commercio esistono tipologie per ogni gusto ma spesso non è semplice districarsi fra misure, tessuti, sistemi di ancoraggio e accessori. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle tende e come trovare quelle giuste per il proprio appartamento.

Le tende per vestire la casa e non solo
Aggiungere le tende in casa vuol dire completare l'arredamento con un tocco di eleganza e armonia. Inoltre, significa anche accrescere il comfort abitativo. Le tende, che presso molte popolazioni nomadi venivano cucite a mano con scarti di pellami e che rappresentavano le prime forme abitative trasportabili, svolgono funzioni ben precise e preservano la casa.
Per prima cosa riescono a schermare la luce naturale, che quando eccessiva potrebbe risultare fastidiosa e rovinare gli arredi. Attraverso le tende si crea anche un'atmosfera più accogliente e si garantisce la privacy, specialmente quando le aperture dell'abitazione sono fronte strada o si affacciano verso altre case. Grazie alle tende è possibile migliorare l'aspetto della casa, perché coprono antiestetici cassettoni delle tapparelle o gli infissi usurati. Infine, le tende aiutano a creare una piacevole introspezione e a contenere la dispersione termica.
Insomma, una casa senza tende non offre quella nota di calore e appare inevitabilmente spoglia e trascurata. Si tratta, quindi, di accessori irrinunciabili, che permettono di decorare e dare quella nota di calore. A questo proposito si possono personalizzare seguendo lo stesso stile presente in casa o possono diventare elementi di contrasto per dare carattere e movimento agli ambienti.

La scelta delle tende con teli è davvero così complicata?
L'universo dei tendaggi è ricco di modelli in grado di rispondere appieno ad ogni esigenza. L'assortimento è davvero notevole ed è normale andare in confusione e non riuscire a venirne a capo. Tuttavia non bisogna essere esperte sarte o decoratrici d'interni per trovare le tende perfette per il proprio appartamento.
Come prima mossa occorre fare chiarezza sui modelli disponibili e comprenderne le differenze, anche perché per ciascuna variante viene associato un preciso sistema di ancoraggio, che non sempre può essere applicato su certi tipi di serramenti.
Si parte dai modelli tradizionali con teli, che offrono ampia versatilità e possibilità di personalizzazione. In questo caso la tenda si presenta con porzioni singole di tessuto o in numero variabile per creare piacevoli contrasti e di conseguenza si possono appendere con uno o un doppio bastone.
Sulla parte sovrastante, ovvero quella che andrà a contatto con il bastone, il tessuto può presentare una fettuccia, che servirà a mantenere l'arricciatura, nonché per inserire i gancetti con gli anelli che serviranno per fare scorrere il telo. Esistono, tuttavia, tende con teli privi di fettuccia e con anelli metallici o passanti già cuciti, quindi subito pronte per essere appese.
La parte sottostante, invece, in genere presenta un orlo cucito o piombato. In quest'ultimo caso il telo scenderà in modo più ordinato e il tessuto tenderà a non stropicciarsi.
La distanza dal pavimento si rimette al gusto personale. Negli ambienti shabby o classici si tende a far ricadere generosamente i teli sul pavimento, mentre nelle case contemporanee si preferisce mantenere il tessuto a circa mezzo centimetro da terra. Al fine di aumentare la funzionalità e di non aver disagi durante le pulizie domestiche, nulla vieta di accorciare i teli ulteriormente.
Trovare la misura dei teli da acquistare per le proprie finestre non è per nulla complicato. Occorre risalire alla dimensione dell'infisso, considerando il bordo perimetrale, sia in altezza che in larghezza. A questo punto bisogna acquistare tende che abbiano un'altezza che tenga conto della distanza del telo dal pavimento, della presenza del bastone e di eventuali passanti o anelli. In merito alla larghezza è consigliabile acquistare teli che misurano almeno il doppio, questo per garantire una copertura totale.
Quindi, ad esempio, se la porta misura 1,50 metri occorre un telo di almeno 3 metri. Quanto al bastone si consiglia di fissarlo ad una distanza di circa 15/20 centimetri da quella del bordo superiore e laterale dell'infisso o dal cassone, nel caso siano presenti gli avvolgibili.

Le varianti a pannello o a rullo
Coloro che sono alla ricerca di tende ancora più funzionali e pratiche da installare possono volgere lo sguardo verso i moderni modelli a pannello. In questo caso, come suggerisce lo stesso termine, la tenda si presenta come fosse un telo divisore, all'occorrenza sovrapponibile con ulteriori moduli, anche di diverso colore. Ciascun pannello scivola lungo ai binari i quali, in genere, vengono fissati direttamente a soffitto e rimangono poco visibili.
Si tratta di una soluzione ideale per ambienti con soffitti bassi e in tutti quei casi in cui non è possibile installare il bastone. Caratteristica di queste tende è la trasparenza che crea affascinanti giochi di luce, nonché il fatto che i pannelli cadono completamente dritti, fermandosi a qualche centimetro dal pavimento. Le misure in larghezza non sono un problema: il numero dei pannelli dovrà essere sufficiente per coprire le dimensioni delle porte.
Un'alternativa alle tende a pannello sono quelle a rullo che non scorrono ma si avvolgono manualmente oppure meccanicamente. Il sistema di apertura e chiusura è molto simile a quello delle zanzariere a scomparsa. Il rullo può essere montato senza difficoltà a soffitto oppure appena qualche centimetro sopra il bordo superiore dell'infisso attraverso apposite staffe che ne garantiscono la necessaria sporgenza.
Le tende per la casa a pacchetto
Pensate per la cucina, il bagno, la zona studio e per finestre di ogni dimensione, le tende a pacchetto sono una scelta molto romantica e raffinata. Sono modelli che racchiudono alcune peculiarità delle tende classiche con telo e delle varianti a pannello.
Si presentano in tessuto con applicazioni a contrasto, solitamente cinghie in pelle, corda o nastri, che ne permettono l'avvolgimento. Il loro punto di forza è l'ingombro minimo e non a caso vengono scelte per evitare di aggiungere mantovane o in presenza di vetrate e finestre con più ante, in quanto ogni modulo copre un singolo battente.
In alcuni casi l'apertura e la chiusura delle tende a pacchetto viene facilitata da un cordoncini orizzontali che permettono di raccoglierne il tessuto in sezioni, fino a raggiungere l'altezza che si preferisce. In altri casi le tende a pacchetto si aprono con sistemi motorizzati o con fili di comando che creano piacevoli arricciature.

Tende a vetro e portalini
Ogni tipo di tenda non sempre si adatta indistintamente a tutti gli infissi. Si pensi, ad esempio, alle finestre con apertura interna a battente o alle porte a forma di arco. In questi casi esistono soluzioni specifiche e funzionali che riescono a superare questo genere di problemi, come le tende a vetro e i classici portalini.
Si presentano a forma di pannelli e riescono a ricoprire i vetri della finestra o porta tramite bastoni a molla. Negli ultimi tempi, tuttavia, si sono diffusi ganci standard, completamente a scomparsa, da incastrare sulla parte superiore dell'infisso, i quali permettono di appendere saldamente i bastoni.
In alternativa, si possono usare delle moderne aste girevoli, da fissare lateralmente al muro e che lasciano libera la parte superiore dell'infisso. In questo modo la tenda segue la stessa apertura della finestra e può essere ondeggiata a piacimento per graduare il passaggio della luce e dell'aria.

I tessuti delle tende: come sceglierli?
In commercio esistono tende realizzate con moltissimi tessuti e fantasie. Si parte da quelli naturali come cotone, lino e seta, fino ad arrivare a quelli misti e con fibre acriliche. La scelta del tessuto è molto importante per ottenere la schermatura che si desidera.
I tessuti pesanti, fatti con diversi strati e dalle tinte più scure garantiscono la massima protezione dal sole, mentre quelli velati non filtrano eccessivamente e rendono l'ambiente luminoso. Esistono anche varianti intermedie e la possibilità di trasformare una tenda leggera in oscurante aggiungendo apposite fodere standard che si possono staccare e montare con facilità.
Occorre considerare che alcuni tessuti hanno caratteristiche che si rivelano molto funzionali con un grande impatto estetico. Esistono, infatti, tendaggi con proprietà ignifughe, no stiro, con finiture damascate o tenuta termica. Le fantasie e i colori possono essere abbinati agli arredi e alle stagioni, così da rendere la propria casa sempre accogliente e con un look diverso.

Gli accessori per tende
Quando si parla di tende si pensa, erroneamente, che gli accessori si risolvano nel bastone e nei gangi per i teli. Nulla di più errato. Oggi è possibile acquistare kit di fissaggio universali per facilitare il montaggio e ideali anche per principianti.
Il bastone, coordinabile con i terminali per ogni gusto, specie quando si tratta di tendaggi non molto pesanti, può essere facilmente sostituito con appositi fili in acciaio inossidabile, regolabili in larghezza e che rimangono perfettamente in tensione.
Gli accessori includono anche reggitenda di stili differenti, perfetti per raccogliere i teli in maniera ordinata e creare arricciature decorative. Questi elementi sono generalmente calamitati ma è sempre possibile optare per la soluzione tradizionale, ovvero l'embrasse. Talvolta viene venduta assieme alla tenda ed è fatta dello stesso tessuto, ma si possono acquistare anche con l'aggiunta di nappine, in legno o in metallo. Si ricordano, infine, anche i ganci da fissare al muro, con terminali sagomati e dalle forme artistiche, per ottenere un aspetto ancora più ordinato.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it