immagine Lavanderia in casa comoda e funzionale
  • Venerdì 21 Dicembre 2018, 09:45

Lavanderia in casa comoda e funzionale

Decidere di allestire una lavanderia in casa è sicuramente una buona idea per migliorare il comfort abitativo complessivo. Un locale adibito a lavanderia è sempre molto utile e spesso si può realizzare senza troppe difficoltà, ma adottando solo pochi accorgimenti e mettendo in pratica un pizzico di creatività. Diversamente da quello che possa sembrare non serve molto spazio, ma solo la metratura strettamente necessaria per predisporre alcuni elettrodomestici basilari e un lavatoio.

La lavanderia in casa: una grande comodità
La lavanderia è la stanza adibita al bucato della famiglia, che spesso si è abituati a vedere all'interno di appartamenti e ville particolarmente spaziose. In una lavanderia completa, oltre al lavatoio, sono presenti la lavatrice, l'asciugatrice e spesso anche tutto l'occorrente per la pulizia della casa, compresi secchi, scope, panni e detergenti. Nella più attrezzate lavanderie è presenta anche l'occorrente per stirare, come l'asse, il ferro ed eventuali appendini.
Alcune lavanderie, specie quelle più moderne e dove non bisogna fare i conti con vincoli di spazio, vengono spesso arricchite con le cabine armadio, i guardaroba e le cassettiere in cui riporre la biancheria pulita ordinatamente e avere così tutto a portata di mano all'interno di una sola stanza.
In altri appartamenti, invece, si può realizzare una lavanderia anche in poco spazio, predisponendo solo lo stretto necessario ed avere così una stanza ugualmente funzionale e comoda.
Insomma, la lavanderia rappresenta una stanza molto ambita dai proprietari degli appartamenti e che permette di avere una casa decisamente più ordinata e organizzata.

Come ricavare lo spazio per la lavanderia
Oramai per creare una zona lavanderia non è più necessario dover rinunciare ad una porzione importante della casa. I migliori progetti d'interni e le più riuscite idee di arredamento insegnano che una lavanderia possa sorgere anche in un punto inaspettato della casa.
La prima cosa da fare è quella di stabilire l'ingombro della lavanderia, decidendo a monte cosa inserire, ciò che si può evitare e quali elettrodomestici installare. Si precisa che per una lavanderia basic occorre almeno il lavatoio e la lavatrice, con moduli che hanno una misura standard di 60 x 50 x 85 centimetri, rispettivamente in larghezza, profondità e altezza.
Tuttavia, bisogna considerare che in commercio è oramai possibile reperire lavatrici dalle dimensioni piuttosto ridotte, seppur a fronte di una capacità di carico elevata, adatta anche alle famiglie numerose e anche di 7 o 8 chilogrammi. In genere si tratta di modelli con carica dall'alto che possono avere una larghezza molto contenuta e di appena 40 centimetri.
Analogamente non mancano nemmeno le soluzioni salva spazio che riguardano i lavatoi. L'offerta disponibile include modelli larghi appena 45 centimetri e completi di mobile in resina o legno, con ante a battente o scorrevoli. In alternativa, resta ferma la possibilità di acquistare un normale lavabo da incasso e montarlo a sospensione, oppure adattarlo ad un mobile o un piano d'appoggio fatto su misura da un falegname.
Coloro che dispongono di spazio a sufficienza possono rendere più comoda la nuova lavanderia inserendo anche l'asciugatrice, che segue le medesime dimensioni della lavatrice e che volendo si può anche installare non necessariamente affiancata a questa. Infatti, c'è la possibilità d'incolonnare la lavatrice con l'asciugatrice, puché abbiano lo stesso carico, servendosi di appositi kit di supporto che sono compresi di piedini antiscivolo e staffe per collegare perfettamente i due elettrodomestici fra loro. Impilando la lavatrice con l'asciugatrice, come è facile intuire, si risparmia notevole spazio.
Quando si decide di allestire una zona lavanderia, ove possibile, è buona norma ricavare un posto pure per altre attrezzature utili e presenti in ogni casa, quali l'asse da stiro ed eventualmente per un mobile porta scope e per gli accessori che servono alla pulizia.
Le possibilità di scelta sono davvero tante. Basti pensare agli stendibiancheria da parete, ai mobili che nascondo la lavatrice e che migliorano l'estetica della stanza o alle moltissime colonne che permetto di sfruttare lo spazio solo in altezza.
In aggiunta è spesso indispensabile arricchire la stanza con mensole e da fissare opportunamente al muro, per riporre detergenti, saponi, strofinacci e tutto l'occorrente per manutenzione della casa.
 
Ottimizzare gli spazi per creare una zona lavanderia
In genere, quando si progetta o ristruttura un appartamento è più semplice pianificare la stanza della lavanderia e decidere come organizzarla al meglio. Tuttavia, anche in presenza di una casa già suddivisa e arredata è comunque possibile ricavare un vano lavanderia.
A questo riguardo, una delle soluzioni più ricorrenti consiste nello sfruttare lo spazio presente in bagno e servirsi dei punti d'acqua già predisposti. Accanto al lavello, ad esempio, si può scegliere d'installare la lavatrice e aggiungere un mobile a scomparsa per riporre i detersivi e gli attrezzi per il bucato come il ferro da stiro.
Altra stanza che si presta ad essere trasformata in lavanderia è sicuramente il ripostiglio, spesso ricolmo di oggetti che non vengono usati e che una volta sgomberato può diventare il fiore all'occhiello della casa.
La cantina o una soffitta sono ulteriori vani che possono tramutarsi in lavanderia, senza dimenticare che le lavatrici e i lavabi si possono inserire persino in cucina, avendo l'accortezza di mimetizzarli con mobili o pareti divisorie per un risultato estetico piacevole.
Talvolta si può scegliere di ridurre la metratura di una stanza, servendosi di una parete in cartongesso, per creare una lavanderia pratica e completa di ogni comfort. Basta solo scatenare un po' d'inventiva: trovare lo spazio necessario non sarà un problema così insormontabile come può sembrare. Naturalmente ogni soluzione da adottare dovrà considerare la fattibilità, tenuto conto degli scarichi e della pendenza.

Lavanderia in appartamento: quanto spazio serve davvero?
Prendere in considerazione i locali adiacenti al bagno o alla cucina permette di creare una lavanderia con più facilità, perché si possono usare gli scarichi per gli allacci.
Non serve necessariamente stravolgere il proprio appartamento perché esistono diversi progetti per la realizzazione di una lavanderia che prevedono appena 3 metri quadrati.
Infatti, serve uno spazio lineare di circa 2,15 metri in cui affiancare una parete attrezzata, che sia completa di elettrodomestici pensili e colonne. L'ideale è pianificare tutto prima di posare i mobili e gli elettrodomestici, predisponendo le prese elettriche e utilizzando una porta a scomparsa.
Invece, quanto ai rivestimenti, una valida soluzione consiste nell'utilizzare le nuove resine o lame in PVC, che non temono l'umidità e che si possono sovrapporre senza alcuna difficoltà anche sulle piastrelle preesistenti. Oramai i pavimenti in PVC sono disponibili in diversi colori e fantasie, per cui consentono di ricreare ambienti originali e in linea con i trend più richiesti.
Il vano lavanderia, come accennato, si può ricavare anche fra due stanze contigue, quali camera da letto e bagno o cucina e doppio servizio, sottraendo lo spazio necessario dalle due camere. La progettazione, naturalmente, dovrà rispettare quanto prescritto dalla normativa di settore e dai regolamenti comunali.
Si precisa che una lavanderia ben equipaggiata potrebbe prevedere anche una nicchia, nella quale installare una doccia o eventualmente una scarpiera. Inoltre dovrebbe presentare accessori come portasciugamani, contenitori, specchi e un'illuminazione adeguata. Ove possibile, occorre considerare anche l'eventualità di una presa di luce e di aria, operando un'apertura sulla parete.

Una lavanderia all'esterno
Quando la realizzazione della lavanderia risulta molto complessa o dispendiosa all'interno dell'appartamento si può sempre adottare una soluzione vincente, ovvero quella di utilizzare lo spazio all'esterno.
Non serve una metratura generosa perché la veranda, una porzione del giardino oppure un piccolo balcone possono bastare per ottenere un buon risultato. In questi casi l'unico vincolo si risolve nell'impiantistica e quindi nella predisposizione degli scarichi e delle prese elettriche, ove non presenti.
Altra accortezza da adottare attiene alle caratteristiche degli arredi. Trattandosi di una lavanderia esterna, maggiormente soggetta agli agenti climatici, quali la calura estiva o il gelo, necessita di essere completata con mobili adeguati.
Sì ai pensili e alle colonne con caratteristiche ignifughe, a quelli studiati appositamente per preservare la lavatrice e l'asciugatrice e ai lavatoi muniti di tavoletta, che alloggiata all'interno serve per lavare i panni e una volta inserita sul piano funge da copertura, rendendo così il tutto più protetto e gradevole alla vista. Esistono, tuttavia, persino lavatoi in lamiera zincata e completi di mobiletti realizzati con speciali plastiche resistenti all'umidità.

Allestire una lavanderia elegante
Molti ritengono che la lavanderia sia una stanza secondaria e di disimpegno, per la quale non serve prestare così tanta attenzione ai particolari. Nulla di più errato.
La lavanderia, infatti, può facilmente tramutarsi in un ambiente piacevole e accogliente: un rifugio in cui ritrovarsi, trovare arredi chic e riscoprire il bello di essere in casa.
Creare una lavanderia elegante vuol dire mostrare attenzione al design degli elettrodomestici: meglio acquistarli in acciaio e coordinarli con arredi semplici, ma allo stesso tempo funzionali e qualitativi. Si potrebbe, ad esempio, optare per mobili decorati con maniglie cromate, lavabili muniti di rubinetteria dalla forma essenziale e rigorosa e usare piastrelle con pattern ricercati.
Attenzione anche alla scelta degli agli accessori: persino il cesto per contenere il bucato da lavare può fare la differenza. In commercio si trovano portabiancheria per tutti i gusti. Si parte da quelli tradizionali, in vimini e completi di coperchio, fino ad arrivare a quelli a scomparsa con ruote e persino con separatori interni, per evitare finalmente di confondere i capi bianchi da quelli colorati.
Insomma, con una lavanderia organizzata di tutto punto anche i lavaggi saranno impeccabili!

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it