immagine Come arredare un appartamento di 50 mq: soluzioni semplici senza rinunciare allo stile
  • Sabato 17 Novembre 2018, 19:20

Come arredare un appartamento di 50 mq: soluzioni semplici senza rinunciare allo stile

Per arredare un appartamento di 50 metri quadrati occorrono le idee e le strategie giuste per risolvere quello che è il problema della mancanza di spazio.

Di certo si tratta di organizzare lo spazio in un modo diverso rispetto un normale appartamento, un modo dove saper sfruttare ogni piccolo angolo rappresenta la mossa vincente.

Arredare con successo un piccolo appartamento di soli 50 mq è, ai giorni nostri, una necessità sempre più frequente. Infatti attualmente il mini-appartamento rappresenta, il più delle volte, l'acquisto della prima casa o una soluzione molto apprezzata da chi necessita di un'abitazione secondaria per motivi di studio o di lavoro. Anche un piccolo appartamento di soli 50 metri quadri però può essere arredato con uno stile del tutto personale, con un porgetto che può coniugare funzionalità ed estetica. Le opzioni sono diverse, modulabili e personalizzabili, ma tutte all'insegna delle strategie che mirano a concepire lo spazio disponibile in un'ottica tutta diversa. Un monolocale di 50 metri quadri ad esempio può essere utilizzato come un grande open space di giorno e cambiare il suo look di notte o diversamente può far coesistere queste due realtà in modo discreto e separato. Riuscire ad arredare bene dei piccoli ambienti domestici significa principalmente prestare attenzione agli aspetti pratici, perciò mobili multifunzione e arredi realizzati ad hoc possono rappresentare la chiave di volta e risolvere così qualsiasi problematica inerente all'arredamento di un appartamento così piccolo.

Mai rinunciare al comfort ed allo stile
Gli appartamenti caratterizzati da una superficie ridotta penalizzano senz'altro l'aspetto della funzionalità di cui normalmente si necessita nei vari ambienti di una casa. Cucina, bagno, zona notte e talvolta ripostiglio sono le zone indispensabili in una qualsiasi abitazione e della quale non è possibile fare a meno. Quando si parla di mini-appartamenti, ponderare ogni centimetro quadrato è dunque assolutamente indispensabile. Ciò però non significa rinunciare al proprio stile e soprattutto al comfort di cui si ha bisogno. Per questo motivo prima di dedicarsi ad un progetto d'arredo per una piccola abitazione è saggio domandarsi a cosa non si è proprio disposti a rinunciare. Talvolta si può trattare di un comodino o di un oggetto indispensabile per passare il tempo oppure di un tappeto piuttosto che un quadro, magari solo perché si è legati emotivamente a questo tipo di oggetto. L'importante è avere le idee chiare e trovare la soluzione adatta per riuscire a coniugare alla praticità le proprie esigenze personali. In questi casi potrebbe risultare molto utile sfruttare le pareti. Una chitarra, una consolle per videogiochi o un porta oggetti per il bricolage può essere allestito con delle apposite mensole o supporti a parete. Oppure, se non si vuole rinunciare al divano o alla scrivania, le soluzioni a scomparsa o multifunzione sono assolutamente da preferire in virtù del fatto che arredare significa in primo luogo trasformare una qualsiasi abitazione nella propria casa, un luogo unico dove qualsiasi angolo parla del proprio stile personale di vita.
 
Il soppalco salva-spazio
Se si abita in un mini appartamento di 50 metri quadri ricorrere all'uso di un soppalco, qualora ve ne sia la possibilità, è praticamente d'obbligo. Infatti lo spazio si può letteralmente raddoppiare sfruttando semplicemente l'altezza dell'appartamento. Se l'abitazione dunque ha un'altezza di almeno 4 - 4,5 metri, creare un soppalco porterà 2 grandi vantaggi. Il primo è che lo spazio ricavato nella zona superiore creerà un vero e proprio ambiente separato. Il secondo è che sotto tale spazio si creeranno ulteriori ambienti modulabili grazie anche alla scala della struttura. Quest'ultima infatti può risultare una soluzione molto pratica ed esteticamente accattivante. Sfogliando una qualsiasi rivista di arredamento o una delle proposte in rete di qualche interior designer sarà certamente possibile trovare la giusta ispirazione e trasformare così una semplice scala in una cassettiera piuttosto che in una libreria o ancora un utile ripostiglio. Per delimitare le sporgenze del soppalco invece, che possono essere ovviamente pericolose, è possibile ricorrere a delle delimitazioni realizzate in vetro temperato le quali, oltre ad essere moderne e conferire un tocco di stile esclusivo, aiuteranno nello scopo di creare un ambiente arioso e visivamente spazioso, dando l'impressione di avere a disposizione una superficie più ampia di quella che in realtà si ha. Naturalmente l'uso ottimale ottimale che si può fare di un soppalco è quello di trasformarlo in una camera da letto, così da separare in un solo gesto la zona giorno da quella notte.

L'utilità dell'arredamento semplice e minimal
Ottimizzare lo spazio attraverso l'arredo significa portare in casa la praticità, ma anche guadagnare, almeno visivamente, dell'ulteriore spazio, per non avere la spiacevole sensazione di abitare in degli ambienti troppo costretti. Se si vogliono portare in casa solo delle piccole modifiche e cercare di recuperare anche solo pochi metri quadri possono essere sufficienti giusto dei piccoli accorgimenti. Ad esempio preferire un tipo di arredo minimal potrebbe far guadagnare dello spazio prezioso, magari con il plus di convertire alcuni angoli della casa in zone multi-funzione, pensate ad attività necessarie al proprio stile di vita. Puntando dunque al risparmio in termini di metri quadri, il design minimalista può essere il miglior stile d'arredo da adottare quando c'è bisognodi spazio. Grazie alle sue linee pulite ed essenziali questo stile è l'ideale per rimpiazzare mobili e complementi caratterizzati da quegli elementi decorativi che occupano, seppur pochi, preziosi centimetri della casa. Inoltre mai penalizzare lo spazio anche per un solo tavolo da caffè o una banale alzatina in stile Luigi XV o barocco; via libera invece a sistemi modulari, semplici e minimal, dalle colorazioni chiare o addirittura nella funzionale versione "total white". Il bianco infatti, a servizio dell'estetica lineare e pulita dei mobili minimal, riesce a conferire in modo straordinario una grande luminosità allo spazio, rendendolo così visivamente più ampio. Inoltre preferendo la disposizione di questi mobili lungo le linee perimetrali dell'appartamento si potranno ricavare delle zone centrali da lasciare più libere possibile, così da aumentare la sensazione di vivere in uno spazio arioso.

La necessità dei sistemi multifunzione
Soprattutto dove non è possibile ricavare un soppalco, ricorrere a dei mobili e a delle soluzioni d'arredo multifunzione può essere senza dubbio una vera e propria ancora di salvezza. Nel mercato contemporaneo infatti esistono delle proposte studiate ad hoc per chi necessita di questi tipi di sistemi di arredamento. Ad esempio gli armadi a muro possono così trasformarsi in un piccolo ripostiglio dove poggiare borse e cappotti e nello stesso tempo contenere, in modo completamente separato un asse da stiro già montato o una scrivania a scomparsa. Anche le semplici librerie possono ospitare consolle per videogame ed elettrodomestici, con moderne soluzioni atte a nascondere cavi e caricabatterie i quali, in ambienti molto piccoli, danno una antiestetica sensazione di disordine. Anche le tende divisorie possono diventare "smart" soprattutto quando lungo il loro tessuto sono applicate delle pratiche tasche porta-oggetti. In questo modo è possibile ricavare ulteriori piccoli spazi per riporre gli oggetti necessari nella vita quotidiana come il phon, le spazzole, i prodotti per la pulizia o semplicemente scarpe ed accessori per l'abbigliamento.

Mobili contenitori si, ma collocati a regola d'arte
Disporre i mobili in modo furbo è un ulteriore mossa vincente nel arredare un piccolo appartamento. Ad esempio, se in un normale appartamento i mobili contenitori regalano ulteriori utili spazi dove poter riporre coperte e scatole, in un appartamento di soli 50 mq questi ultimi devono avere anche il valore aggiunto di una disposizione realizzata a regola d'arte. La testata di un letto moderno ad esempio può nascondere dei vani porta-oggetti al suo interno e se il suo retro viene appoggiato ad un mobile multiuso della stessa altezza, ecco ricavato un ulteriore prezioso spazio dove riporre ciò di cui si ha bisogno, come ad esempio della biancheria o dei libri. Anche due mobili multiuso, come quello appena citato, possono essere appoggiati l'uno all'altro attraverso la loro parte posteriore, ossia quella che normalmente andrebbe appoggiata al muro, e raddoppiare la loro funzionalità. In quest'ottica anche gli specchi possono andare ad occupare tali superfici, conferendo la piacevole illusione di uno spazio ulteriore nella casa.
Ancora, un moderno divano letto che possiede anche un contenitore può essere accompagnato nel suo perimetro da un mobile della stessa altezza. In questo modo in soli 10 metri quadri si può ricavare uno spazio dove rilassarsi, dove dormire, dove riporre cuscini e coperte e, grazie al mobile, anche dove poter poggiare libri e oggetti di vario genere.

Porte, finestre e scalette salva-spazio
Non tutti prestano attenzione agli ingombri inutili che vi possono essere nell'arredare una casa di 50 mq. Ad esempio le porte e le finestre, soprattutto durante le stagioni più calde, quando queste ultime rimangono spesso aperte, viene occupato prezioso spazio senza alcuna utilità. Se poste in prossimità di luoghi chiave all'interno di una casa, ad esempio dove si cucina o si studia, questi elementi devono essere assolutamente scorrevoli o comunque realizzati al fine di occupare il minor spazio possibile. Per non creare inutili ingombri quindi è meglio preferire porte scorrevoli o a soffietto o finestre salva-spazio a scorrimento verticale. Inoltre, dal momento che sfruttare le altezze, anche quando esse non sono altissime, è senza dubbio la soluzione migliore, anche quando si tratta di scale e scalette bisogna riservare loro la giusta attenzione. Esistono in commercio infatti scalette multifunzione che quando chiuse possono essere utilizzate come sgabello ed essere riposte sotto il tavolo o in un angolo inutilizzato, magari con sopra un vaso, un cuscino o un complemento d'arredo. Se lo spazio lo permette inoltre una scala scorrevole grazie a dei binari montati a parete, può essere l'idea furba per sfruttare comodamente i punti più alti della casa i quali, così facendo, si trasformeranno in ulteriori luoghi dove riporre ciò di cui si ha bisogno.

  • Annunci correlati

IlMessaggeroCasa.it