Gloria Satta
SUPERSTAR di
Gloria Satta

L'ultimo successo di Carla Bruni, l'"italienne" che non ne ha sbagliata una

Domenica 24 Novembre 2013
46
In un blog che s’intitola Superstar non si può non parlare di Carla Bruni in Sarzoky. L’ex top model ed ex première dame di Francia è un personaggio destinato a stare sotto i riflettori. E nella sua multiforme carriera non ne ha sbagliata una. Così pensavo leggendo le ultime notizie relative al suo ritorno sulla scena in veste di cantante: un concerto a Parigi da tutto esaurito, con il pubblico vip in piedi a spellarsi le mani, l’ex fidanzato e il marito in carica, l’ex presidente che molti oggi rivorrebbero all’Eliseo, uniti nell’identica ovazione. Nei suoi quarant’anni o poco più, Carla ha interpretato molti ruoli: modella, jet-setter, musicista, moglie del presidente della Repubblica. Sempre con classe, scegliendo l’atteggiamento giusto e rimanendo un passo indietro quando era necessario: per esempio, quando è stata all’Eliseo e ha dovuto appendere la chitarra al chiodo per un po’. Mai una scivolata, mai una dichiarazione imprudente o un’azione fuori posto. Accidenti, mi sono detta, questa donna è così perfetta da apparire irreale. Poi ho conosciuto sua madre, Marisa Borini, e ho capito molte cose: la signora è un concentrato di energia, intelligenza, buon senso piemontese che ha trasmesso alle sue figlia Carla e Valeria Bruni Tedeschi, regista e attrice tra le più interessanti e originali che abbiamo in Europa. D’accordo, Carla Bruni è nata nel privilegio: famiglia ricca di intellettuali, educazione cosmopolita, viaggi, frequentazioni altolocate. Ma per arrivare ad essere la superstar che tutto il mondo ammira non bastano i privilegi di nascita. Ci vuole l’intelligenza. E Carla (Carlà?) ne ha in abbondanza. Così questa donna troppo perfetta per essere vera, l’”italienne” tanto amata dai francesi, ha finito per starmi simpatica. Se verrà a suonare in Italia andrò ad ascoltarla. E mi aspetto, hai visto mai, di rivederla entrare trionfalmente all’Eliseo al braccio di Sarkozy bis. Che ne pensate? Aspetto i vostri commenti. Ultimo aggiornamento: 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA