Marco Conti
QUI MONTECITORIO di
Marco Conti

Mattarella blinda il governo,
ma il futuro dell’esecutivo
dipende da come Conte riuscirà
a portare fuori il Paese dal virus

Giovedì 5 Marzo 2020 di di Marco Conti
ROMA L’inusuale video-messaggio di Sergio Mattarella, il giorno dopo la chiusura delle scuole- costituisce una sorta di cordone sanitario intorno all’esecutivo, al quale il Capo dello Stato affida il compito di portare il Paese fuori dall’emergenza Covid-19. La richiesta di seguire le indicazioni date dal governo è rivolto ai cittadini, ma rappresenta anche una richiesta all’esecutivo e a tutte le istituzioni a muoversi senza più incertezze e parlando con una sola voce: quella di palazzo Chigi. Un onere e una responsabilità che - ricorda il Presidente della Repubblica citando la Costituzione - spetta al governo.

Parole ferme e rassicuranti per il Paese che seguono dopo giorni durante i quali nel governo si è molto discusso sulle misure poi adottate. A cominciare dalla chiusura delle scuole in tutta Italia. Dopo giorni di toni rassicuranti, nella maggioranza è tornata a montare la preoccupazione. Soprattutto nel Pd che ha molto spinto per alzare il tono dell’emergenza sia sanitaria che economica, al punto che il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha più che raddoppiato i miliardi necessari per il decreto che conterrà misure a sostegno delle famiglie e delle aziende in crisi.

Quanto le preoccupazioni del Nazareno siano forti, emerge anche dalla decisione del segretario Nicola Zingaretti di schierare sui territori il partito affinché spieghi le misure del governo. La legislatura ieri è stata ulteriormente blindata con lo slittamento della data del referendum sul taglio dei parlamentari, ma da come uscirà il Paese dopo il Covid-19 dipenderà il futuro del Conte2. Ultimo aggiornamento: 21:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA