Giorgio Ursicino
MILLERUOTE di
Giorgio Ursicino

Tavares, futuro ceo di Stellantis (Fca-Psa) punta sull'auto elettrica: «Nel 2023 avremo una piattaforma dedicata»

Giovedì 30 Luglio 2020 di Giorgio Ursicino
Carlos Tavares, numuro uno di Psa
La Psa illustra la trimestrale e l’azione sale in borsa facendo da traino anche ai titoli del prossimo partner Fca. A scaldare il mercato, oltre ai risultati finanziari buoni in un fase certamente penalizzata dal covid, ci sono le dichiarazioni rassicuranti di Tavares che parla da futuro leader di Stellantis, la newco fra italiani e francesi destinata dopo la fusione a diventare il «terzo costruttore del mondo». Un gigante che ha nelle diversità i suoi punti di forza e due basi solidissime in Europa e Nord America in grado di fare da trampolino di lancio anche per il mercato più importante del mondo (l’Asia-Pacifico) dove attualmente i due gruppi hanno una quota molto marginale.

Nel primo semestre del 2020 il più grande costruttore automotive d’oltralpe ha visto calare le proprie vendite a livello globale del 45% (da 1,9 milioni di veicoli a poco più di un milione) con una contrazione del fatturato da 38 a 25 miliardi di euro (-34%). L’utile netto è rimasto invece in positivo (595 milioni) con un “margine” del 2,1% rispetto al 8,7% di gennaio-giugno 2019 (la parte che si occupa dell’auto ha fatto meglio). Anche il free cash flow è rimasto positivo (158 milioni) con la liquidità che resta solida a 23,2 miliardi. Buoni gli altri dati delle operazioni sul mercato che lasciano ben sperare per un rimbalzo nel secondo semestre che sarà una base importante per gli ultimi aggiustamenti del closing.

Anche Fca è impegnata a tenere i conti il più possibile in linea nella fase che precede la nascita della nuova società. Per Psa il portafoglio ordini alla fine del primo semestre era in crescita del 42% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre lo stock in giacenza presso il costruttore e i suoi concessionari era inferiore del 24%, con “appena” mezzo milione di veicoli. Tavares a confermato il margine operativo adjusted della divisione auto al 4,5% in media con il periodo 2019-2021. Poi, nella conference call che ha seguito la divulgazione dei risultati il manager portoghese ha parlato di temi importanti annunciando progetti non ancora trattati.

Il ceo ha ribadito di essere contrario agli incentivi perché turbano il mercato e ha annunciato che la svolta energetica è fondamentale tanto che il gruppo francese sta lavorando sulla prossima generazione di auto totalmente a batterie e sulle celle degli accumulatori stessi nella joint venture in collaborazione con Total. La nuova piattaforma dedicata a veicoli zero emission vedrà la luce nel 2023 è verrà utilizzata per la prima volta su un Suv di segmento C. Notevolmente migliori le prestazioni rispetto ai modelli attuali, l’autonomia crescerà da 400 fino a 650 chilometri, la batteria sarà alloggiata fra le quattro ruote ed avrà una capacità fino a 100 kWh che alimenteranno propulsori fino a 250 kW nelle versioni a quattro ruote motrici.

«Andiamo avanti nella direzione prevista, secondo il calendario - ha dichiarato il ceo di Psa - ci sono 500 persone che lavorano su questo dossier per risolvere tutti le questioni che si pongono prima delle nozze. Sono molto entusiasta di tutto questo processo. Plauso anche alle tante proposte proattive in termini di sinergie supplementari. I 3,7 miliardi di euro annuali in sinergie sono solo la base di quanto potrà portare questa fusione. Stellantis sarà una famiglia fantastica, composta da diversi marchi, culture, cittadinanze, ma con la ferma volontà di associare tutte queste forze e talenti per divenire un gruppo competitivo ed inclusivo, forte di tutte le sue diversità che trasformeremo in vantaggi competitivi per far fronte alle sfide del futuro». Fca, intanto, ha siglato con Invitalia un contratto di sviluppo per Melfi di 136 milioni nell’ambito dell’avvio della produzione della Jeep Compass per l’Europa che prima era allocata in Messico. Ultimo aggiornamento: 06-08-2020 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA