Giorgio Ursicino
MILLERUOTE di
Giorgio Ursicino

Gli atleti italiani corrono in Toyota: vetture ibride e a idrogeno per il Coni

Lunedì 23 Gennaio 2017
Gli atleti italiani corrono in Toyota. Dall’inizio di quest’anno alla fine del 2024 l’Italia Olympic Team utilizzerà le vetture altamente ecologiche della casa di Nagoya. Lo hanno annunciato ieri nel Salone d’Onore del Foro Italico il presidente del Coni Giovanni Malagò e l’amministratore delegato di Toyota Motor Italia Andrea Carlucci. L’accordo si inserisce nella più ampia collaborazione a livello globale iniziata nella primavera di due anni fa per volere del numero uno del Cio Thomas Bach e quello del più grande costruttore automobilistico del mondo Akio Toyoda.

La base dell’intesa sono gli obiettivi comuni. Toyota affronta la sfide quotidiane all’insegna dei valori dello sport, il Movimento Olimpico vede nella mobilità sostenibile uno dei tre principali pilastri del proprio piano d’azione. Per il momento sono state consegnate 25 vetture, 20 Toyota RAV4 Hybrid, e 5 Lexus, 4 NX Hybrid e una RX Hybrid con cui il presidente del nostro comitato olimpico si è impegnato a partecipare a tutte le manifestazioni ufficiali.

«Per lo sport è un giorno importante - ha spiegato Malagò - iniziamo la collaborazione con un eccellenza del settore. Nella mia esperienza da imprenditore avevo avuto modo di intuire diversi anni fa che sarebbero diventati i numeri uno. Siamo orgogliosi di poter utilizzare veicoli molto innovativi che rispettano l’ambiente grazie alla tecnologia ibrida e all’idrogeno della Toyota».

Carlucci ha dichiarato: «Come nello sport la nostra azienda prevede il miglioramento continuo di qualsiasi attività o processo, unito all’innovazione, nel rispetto delle persone e del lavoro di squadra. Con la tecnologia ibrida e l’idrogeno abbiamo lanciato la nostra sfida, ora siamo certi di poter contribuire alla creazione di un mondo migliore ad emissioni zero». Ultimo aggiornamento: 14:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA