Giorgio Ursicino
MILLERUOTE di
Giorgio Ursicino

Fiat Chrysler a trazione americana: Ram e Jeep trainano le vendite in Usa

Martedì 6 Novembre 2018
Una Fiat Chrysler a trazione americana. Il nuovo ceo Michael Manley può sorridere, dopo i risultati finanziari record della regione Nafta (il Nord America) divulgati l’altro ieri, è la volta dei dati di vendita di ottobre che negli Stati Uniti si sono spinti su livelli mai raggiunti in precedenza. Molto bene tutti i marchi ad eccezione di Fiat che ormai da qualche tempo è in fase calante nonostante quattro modelli in gamma. Nel mese appena concluso sono state consegnati 177,391 veicoli, il 16% in più rispetto ai 153,373 dello stesso periodo dello scorso anno. Le vendite ai clienti privati sono state oltre 140 mila, mentre alle flotte sono andate 36,191 unità, circa il 20% del totale (una quota ottimale per gestire il business).

A trainare la locomotiva, questa volta, è stato il brand Ram, quello che insieme a Jeep più contribuisce a ricavi, profitti e margini operando nel settore di gran lunga più importante e remunerativo del mercato Usa, quello dei pick up. Le vendite Ram sono cresciute del 14%, a 54,542, l’ottobre più ricco della storia del marchio. È l’ottavo mese di primato consecutivo, l’apprezzatissimo Ram 1500 (negli ultimi tempi è diventato il grande rivale del Ford F-150) da poco completamente rinnovato è stato scelto da 28,459 con una crescita del 20%. Il brand Ram e il pick up 1500 sono cresciuti del 10% anche in Canada.

Bene anche Jeep in crescita del 9% a 72,800; la nuova Wrangler a fine ottobre ha già raggiunto quota 204,269, superando nettamente il precedente primato del 2015 (172,887) ed andando oltre il volume dell’intero 2015 (202,266) che rappresentava il primato annuale. Jeep sul mercato domestico può ora contare su un attacco a quattro punte (Compass, Wrangler, Cherokee e Grand Cherokee), tutte in grado di viaggiare in una forbice mensile fra le 15 mila e le 20 mila consegne. Il marchio Alfa è cresciuto del 44% con lo Stelvio che ha superato di poco le vendite di Giulia, quello Dodge del 38%, quello Chrysler del 22% grazie al successo del monovolume Pacifica (è anche ibrida) che ha sfiorato le diecimila unità. Ultimo aggiornamento: 22:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA