Laura Bogliolo
DAILY WEB di
Laura Bogliolo

Lasciare Facebook senza subire danni umorali? Impossibile...

Mercoledì 2 Gennaio 2019
Quanti soldi vorreste per non usare più Facebook, il terzo sito più cliccato dopo Google e YouTube? Considerando la mole di auguri appena scaricata sul web per le festività, si potrebbe pensare che soltanto una miniera d'oro potrebbe convincere i 2 miliardi di utenti ad abbanondare amatissimi post, dirette e adesivi.  Facebook, tra l'altro, ha anche attivato nuove funzioni per ampliare il ventaglio di scelte per augurare buon Natale. 

La cifra richiesta, invece non è altissima. E lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Plos One da un team di economisti diretto da Saleem Alhabash della Michigan State University e Sean Cash della Tufts University. Secondo gli studiosi disattivare Facebook per un anno può costare fino a 1700 euro. Solo in alcuni casi gli utenti hanno chiesto 1800 euro.

Gli studiosi hanno organizzato tre aste alle quali hanno partecipato sia studenti che persone più mature. Ecco il risultato dello studio: per un giorno l'utente mediamente chiede 3,5 euro, per disattivare l'account per una settimana la richiesta è di circa 32 euro. Per un anno si arriva a dare oltre 1800 euro. «Il nostro studio suggerisce che i vantaggi che Facebook offre ai propri utenti sono ampi», concludono gli autori.

E' chiaro che non è ancora possibile "spegnere" la passione per i social a comando, a meno che non si paghi oltre mille euro. Cosa che invece può avvenire sul tema dei dolci. Lo dimostra un esperimento condotto nei topi nella Columbia University di New York e pubblicato sulla rivista Nature: secondo la ricerca il desiderio di cibi dolci può essere cancellato agendo sui neuroni dell'amigdala, quella parte fondamentale che controlla  le emozioni e la memoria. 

Insomma, in futuro si potrebbe spegnere la voglia di tiramisù, mentre la soluzione per allontanarsi da Facebook senza danni umorali non si è ancora trovata. 

  Ultimo aggiornamento: 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA