A Rocca di Papa negozi del Centro in rivolta contro il mercato contadino: «Ci fanno chiudere»

Sabato 26 Ottobre 2019
Uno dei banchi del Mercato della Terra
I commercianti di Rocca di Papa in rivolta per l’apertura del Mercato della Terra di Slow Food. Il Parco regionale dei Castelli Romani ha, infatti, concesso l’autorizzazione per l’allestimento settimanale, il mercoledì, dell’esposizione nella propria sede, in Centro città, a piazza Claudio Villa. La locale Associazione Commercianti, in risposta, ha emesso un durissimo comunicato: «Così ci farete chiudere tutti - scrivono - Dopo la terribile esplosione del 10 giugno scorso e la chiusura del corso principale, molti esercizi sono stati costretti ad abbassare le saracinesche. Il Mercato della Terra in pieno centro città è un altro duro colpo inferto alle nostre attività». Precisano anche che a ridosso di piazza Claudio Villa esistono quattro esercenti e la presenza delle auto degli espositori del Mercato della Terra riduce le già limitate possibilità di parcheggio. Anche Veronica Cimino, vicesindaco reggente del Comune non sembra entusiasta. «Sono contenta - dice - che Slow Food abbia scelto Rocca di Papa per un mercato che premia le eccellenze orticole ed agroalimentari, ma sono contraria alla scelta di svolgere questa attività nella sede del Parco. Agli organizzatori ho proposto di spostarlo in zona Belvedere e a piazza delle Erbe, per ridare vitalità agli esercenti del Centro duramente colpiti dall’esplosione del 10 giugno scorso».
Ai responsabili di Slow Food la vicesindaco ha fatto presente che a ridosso di piazza Claudio Villa ci sono le scuole e quindi non è opportuno comprimere la disponibilità dei parcheggi. Tra l’altro, nella scuola Leonida Montanari che ospita 300 studenti delle medie sono stati collocati altri 180 alunni delle elementari, a causa dell’inagibilità delle aule del plesso centrale, coinvolte nello scoppio del palazzo comunale. Per ovviare a questa situazione di emergenza il Comune ha dovuto predisporre un apposito piano di viabilità, che la concessione del parcheggio di piazza Claudio Villa per il il mercato potrebbe aggravare ancora di più. Il vicesindaco e il presidente del Parco Gianluigi Peduto stanno ancora trattando per spostare il Mercato. «Non hanno nemmeno consultato i commercianti - afferma Elisa Pucci, consigliere comunale di opposizione di sinistra a Rocca di Papa - una scelta del genere andava concordata e condivisa. Anche nel centro storico esistono esercenti ed attività artigianali che vogliono essere ascoltati e hanno diritto di decidere».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi