Luca, il barbiere gentile partito da Morena e un sogno chiamato Miami

Luca Di Vincenzo con Eros Ramazzotti
di Giovanni Del Giaccio
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Febbraio 2021, 17:48

Tra Morena e Miami, in Florida, ci sono circa 8.400 chilometri. Ma le distanze si abbattono quando si insegue un sogno e lui più di qualcuno è riuscito già a realizzarlo. Lui è Luca Di Vincenzo, 29 anni, nato a Roma da mamma capitolina e padre canadese, residente ufficialmente a Morena ma di fatto giramondo. Il motivo? Inseguire la sua passione, quella che a 16 anni lo ha fatto iscrivere all’accademia da parrucchiere «mentre il pomeriggio e le estati lavoravo sempre da un barbiere vicino casa».

Da lì ad arrivare ai Vip, a seguire le scuole internazionali più prestigiose, è stato un attimo «quando hai una passione, fai di tutto per assecondarla» - racconta. Passione nata, pensate «sin da piccolo quando accompagnavo mio nonno dal barbiere». Tra i profumi di dopo barba, del sapone, il suono delle forbici, il panno caldo e i quotidiani da leggere nell’attesa ci è praticamente cresciuto. «Tutto questo mi ha fatto innamorare di un mestiere bellissimo». 

Così ha scelto di non fermarsi, specializzarsi, frequentare corsi di aggiornamento con i più importanti esponenti internazionali. Da Schorem Barber di Amsterdam a Francesco Cirignotta (Milano), dalla la famiglia Scapicchio in Puglia alla Savills Barbers Academy in Inghilterra, a Sheffield. «Quella di Scapicchio è la famiglia di barbieri più antica al mondo, da cinque generazioni portano avanti questo mestiere e sono famosi per la rasatura della barba Old School, mentre in Inghilterra ho frequentato una delle più importanti accademie al mondo». Lì lo hanno soprannominato “gentleman barber”, dal corso a Sheffield in poi è diventato ambasciatore di un brand del settore, ha lavorato a Roma e Milano, tiene corsi come “educator” sull'uso di prodotti innovativi e lavora in privato per alcuni personaggi. Tra questi Eros Ramazzotti che ha acconciato prima di un concerto e per un videoclip, il rapper milanese Guè Pequeno, Guy Laliberté, fondatore del Cirque du Soleil «canadese, di Montreal come mio padre».

Tra gli altri il cantante Coez , l’attore di Gomorra Rosario Ercolano, e gli influencer Adriano Magnani e Federico Gregucci. «Senza togliere nulla agli altri, uno dei miei clienti vip preferiti è stato il produttore cinematografico Alberto Grimaldi. Io sono molto appassionato di cinema e ho passato dei momenti molto piacevoli ascoltando le sue esperienze». Infine c'è la collaborazione con Marc Segarra, fondatore della Isl Agency, accademia di calcio che collabora con Barcellona, Real Madrid e Paris Saint Germain.

Miami, da Morena, non è poi così lontana se si insegue un sogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA