Formello, la Guardia di Finanza scopre una discarica abusiva di prodotti cosmetici

Sabato 6 Giugno 2020 di Chiara Rai
Formello, la Guardia di Finanza scopre una discarica abusiva di prodotti cosmetici

Vendono prodotti cosmetici e di bellezza e poi stoccano montagne di rifiuti pericolosi. È stata sequestrata una grossa discarica di rifiuti speciali a Formello individuata grazie a un giro di perlustrazione in elicottero. I finanzieri del comando provinciale hanno messo la parola fine a una vera e propria bomba ecologica che rischiava di compromettere l’ambiente. Gli uomini delle fiamme gialle si sono ritrovati di fronte a un terreno gestito da una società di cosmetici di 2.600 metri quadrati adibito a discarica abusiva, su cui erano stati stoccati 42 tonnellate di rifiuti. Grandi cumuli di plastiche in parte bruciate, lastre di vetro, materiale ferroso, legno, batterie esauste di veicoli e detriti provenienti da lavori di ristrutturazione edilizia e vecchi pneumatici, oltre a un’autovettura abbandonata.
Il luogo di stoccaggio è stato avvistato da un elicottero della sezione Aerea della guardia di finanza di Pratica di Mare, facendo scattare gli accertamenti del 3° nucleo operativo Metropolitano di Roma. La finanza ha anche accertato l’alta pericolosità della discarica abusiva in quanto i rifiuti rinvenuti, con il passare del tempo e l’esposizione agli agenti atmosferici, avrebbero potuto contaminare le falde acquifere sottostanti, con notevoli rischi per l’ambiente. Tutta l’area è stata cautelata in attesa delle operazioni di bonifica e due persone, il rappresentante legale della società e il proprietario dell’autovettura, dovranno rispondere del reato di gestione di rifiuti pericolosi non autorizzata.

L’operazione rientra nel più ampio dispositivo di monitoraggio e controllo del territorio. E durante il picco del coronavirus, sempre per tutelare la salute, i finanzieri hanno concentrato l’attenzione sui tanti i tentativi di business attuati per speculare sulla situazione di emergenza. Lo hanno fatto sequestrando ingenti quantitativi di mascherine e non solo. Controlli mirati a contrastare i comportamenti illegali e fraudolenti che sfruttano l’attuale emergenza sanitaria determinata dal Covid-19. Intanto a Formello, in questa fase post lockdown e di ripresa delle attività, grande attenzione viene dedicata all’ambiente e alla pulizia delle aree a metà tra il ciglio stradale e la vegetazione selvaggia. Nei giorni scorsi infatti sono stati eseguiti i lavori di pulizia e messa in sicurezza in Via della Villa nei tratti dall’incrocio con via dei Fossi Vecchi fino a quello con via delle Vigne: «Un intervento necessario - dice l’assessore alla Sicurezza Giancarlo Zuccheri - eseguito in un tratto che presentava notevoli criticità relative alla sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA