Bracciano, primo caso di Coronavirus: il sindaco in un video incoraggia i cittadini

Giovedì 12 Marzo 2020 di Ch.Ra.
Un caso di Coronavirus è stato accertato anche a Bracciano. Il contagio ha toccato così anche i Comuni a Roma nord dopo i dati preoccupanti della Capitale e dell'hinterland.

Il sindaco di Bracciano Armando Tondinelli ha confermato la notizia: "In questo momento - dice - il direttore generale della Asl Rm4 dott. Giuseppe Quintavalle ha confermato che a Bracciano c'è un caso positivo di Covid19. Sono state messe in atto tutte le misure necessarie previste dal protocollo emergenza Covid 19. Applichiamo tutte le regole dettate dal presidente del Consiglio, mantenendo calma e razionalità. Bracciano non si ferma". 

Intanto il Comune ha anche attivato il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile. E Tondinelli ha realizzato un breve video su Facebook dove sostanzialmente ringrazia la cittadinanza tutta e in particolar modo i commercianti di Bracciano i quali, ancor prima che uscisse l'ultimo provvedimento del presidente del Consiglio Conte che disponeva la chiusura di tutti i negozi, hanno deciso come associazione la chiusura degli esercizi.

 
 

Al momento i cittadini di Bracciano stanno dando dimostrazione di saper rispettare le regole, infatti ancora nessuna denuncia è stata elevata in tal senso.
Nel frattempo è stata già montata la tenda pre triage accanto al pronto soccorso. Si tratta di una tensostruttura dedicata ad ospitare quei pazienti che manifestano sintomi sospetti di coronavirus, per separare il percorso del triage dai pazienti che necessitano dell’assistenza del pronto soccorso.

Si sta in queste ore lavorando presso la direzione strategica per trovare una soluzione interna all’ospedale che permetta l’attesa in un luogo dedicato, di quei pazienti che aspettano di eseguire il tampone.

La Asl Roma 4 raccomanda di seguire le disposizioni regionali, di non uscire di casa se non se ne ha necessità, in modo da contenere il contagio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani