PIEMONTE

Zanzara coreana si diffonde in Italia: un rischio per esseri umani e animali

Venerdì 16 Aprile 2021
1
La zanzara coreana

La zanzara coreana si sta rapidamente diffondendo in Italia, questo esemplare è stato avvistato per la prima volta dieci anni fa vicino Belluno. Negli anni sono state segnalate anche in Trentino Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia, Lombardia, Liguria e ora in Piemonte, in particolare vicino Asti.

Dallo smog alle zanzare, ecco i divieti di primavera

La Aedes Koreicus è di poco più grande della zanzara tigre e potrebbe rappresentare un pericolo per la nostra salute e per quella degli animali domestici. La zanzara coreana è infatti in grado di trasmettere all'uomo il virus dell’encefalite giapponese che colpisce i bambini, la febbre West Nile e le filariosi linfatica e canina.

Cani e gatti in salute, ecco come proteggerli da insetti e parassiti

A lanciare l'allarme è l'Istituto per le Piante da Legno e l'Ambiente che dal 2007 realizza il piano regionale di lotta alle zanzare. Oltre ad avere una diffusione molto rapida, la zanzara coreana è in grado di sopravvivere a temperature molto basse e trova il suo habitat ideale nei luoghi umidi con presenza di ristagni d’acqua.

In 30 anni scomparso il 70% degli insetti impollinatori

Vengono effettuati regolari monitoraggi per individuare zone a rischio di diffusione delle zanzare, durante uno dei tanti monitoraggi è stata individuata anche la Aedes Japonicus vicino a Mombarone.

L'Ipa si è espressa così a riguardo: «Una notizia rilevante dal punto di vista scientifico che dimostra come queste specie di zanzara si stiano espandendo nel sud-Europa» poi l'avvertenza rispetto l'impatto sulla salute umana «come la zanzara tigre possono essere vettori di alcune patologie all'uomo, possono diffondersi anche a basse temperature e iniziare il proprio ciclo di crescita anticipatamente». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA