Uccide giraffa e offre il cuore al marito come regalo di San Valentino, l'ultima "prodezza" della cacciatrice Merelize Foto

Caccia la giraffa e si fa fotografare con il suo cuore tra le mani come pegno d'amore per il marito. (immag pubbl da Merelize van der Merwe su Fb)
di Remo Sabatini
3 Minuti di Lettura
Domenica 21 Febbraio 2021, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 00:02

Merelize van der Merwe ne ha combinata un'altra, sempre sostenendo che solo i cacciatori come lei amano davvero gli animali. Evidentemente è con tale profondo affetto che la sudafricana, 32 anni, fra le più note hunter al mondo e quasi 100mila follower su Fb, ha ucciso una giraffa e ha offerto il cuore del povero animale al marito come regalo di San Valentino. Naturalmente con tanto di foto e anche di video (per stomaci forti, attenti se aprite la sua pagina Facebook) che documentano l'impresa in verità per nulla prova di coraggio o di particolare abilità. Giraffa ferma come una statua e cacciatrice a distanza sì di sicurezza, ma non da rendere quel tiro così difficile con il fucile di grosso calibro a disposizione. E allora che bel San Valentino deve essere stato per la coppia, con lei che nel bushveld  esibisce in bella vista quel cuore con il sangue che le gocciola fra le mani. 

 «Lo sapevate quant'è grande il cuore di una giraffa? Sono assolutamente al settimo cielo con il mio grande regalo di San Valentino» ha detto la romantica cacciatrice che sempre dal suo profilo Facebook mostra di essere una forte sostenitrice di Donald Trump. Il parere della giraffa e dell'eventuale partner non è invece riportato. Il marito della Van der Merwe, Gerhardt Nell, invece non è restato sorpreso dal sanguinolento regalo visto che aveva speso l'equivalente di 1.700 euro per donare alla moglie la possibilità di abbattere quell'esemplare di 17 anni da cui verrà ricavato un tappeto e che «ha fornito molta carne per sfamare tante persone». «Gli animalisti? Proprio non li considero, sono mafia - dice ancora la cacciatrice che ha pubblicato la foto della giraffa per provocarli -  Meglio aver levato di torno quel vecchio maschio così che un esemplare più giovane e forte irrobustisca la specie».

«Caccia grossa gratis per i bambini». La trovata di un safari fa infuriare gli animalisti

Del resto la Van der Merwe, che con il marito gestisce una fattoria nel Limpopo (nel nord del Sud Africa) e che si vanta di aver partecipato a battute di caccia grossa fin dall'età di 14 anni, non è nuova a queste ostentazioni di animali uccisi e trasformati in trofei, anche perché con esse il circuito della caccia sudafricana attrae i clienti di tutto il mondo che, a suo dire, «aiutano l'economia del paese ed eliminano dall'ambiente solo esemplari vecchi e malati come questa giraffa».  E ancora: «Meglio chi uccide questi animali vecchi e malati o chi mi invia sui social minacce di morte?». Già, bella domanda. Bisognerebbe chiederlo sempre alla giraffa.

I compete with no one! If what I do threatens you that's your problem!!!! You can talk all day about me, publish me in...

Pubblicato da Merelize van der Merwe su Domenica 21 febbraio 2021

La maggior parte dei commenti dice della cacciatrice quello che è immaginabile, ma non manca tuttavia chi la difende. Presente fra i post, ma fuori luogo, il batti e ribatti fra "carnivori" e "vegani". Indovinate la categoria della sudafricana?

© RIPRODUZIONE RISERVATA