ULTIMA ORA

Topo "eroe" premiato con la medaglia d'oro: rischia la vita per scovare le mine antiuomo

Venerdì 25 Settembre 2020
Topo eroe premiato con la medaglia d'oro: rischia la vita per scovare le mine antiuomo

Magawa ogni mattina si sveglia e rischia la vita per salvare milioni di persone. Magawa non è l'ultimo supereroe della Marvel, ma un intelligentissimo esemplare di ratto gigante africano, premiato con la medaglia d'oro dal People's Dispensary for Sick Animals (Pdsa) per il suo lavoro nell'individuazione di mine terrestri in Cambogia. Grazie al suo olfatto è in grado di identificare le sostanze chimiche esplosive utilizzate per questi ordigni e indicarle ai suoi addestratori. È la prima volta in assoluto che una medaglia d'oro per gli animali che hanno dimostrato particolari atti di eroismo viene assegnata a un ratto. 

Topo gigante sbuca dalle fogne dopo il temporale e semina il panico: gli operai scoprono la verità

Magawa è più grande di un comune topo domestico, quelli che si usano come cavie da laboratorio per intenderci, ma è comunque abbastanza leggero da non far innescare l'esplosione della mina quando ci cammina sopra. In sette anni, ha scoperto 39 mine terrestri e 28 oggetti di ordigni inesplosi, aiutando a ripulire più di 141.000 metri quadrati di terra. Secondo il PDSA, il suo è un vero e proprio record: Magawa è il topo più performante dell'ente di beneficenza. Il topo eroe è talmente veloce che riesce a riesce a ripulire un'area grande quanto un campo da tennis in soli 30 minuti, mentre a un essere umano ci vorrebbero giorni con l'uso di un metal detector e con rischi elevatissimi. 

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

Magawa è stato addestrato dall'organizzazione non governativa fondata in Belgio, APOPO (che in olandese sta per "Anti-Persoonsmijnen Ontmijnende Product Ontwikkeling" o in inglese, Anti-Personnel Landmines Detection Product Development). La medaglia d'oro PDSA, che è stata adattata al piccolo corpicino dell'animale, è "il più alto onore per l'eccezionale coraggio degli animali e l'eccezionale dedizione nella vita civile", ha detto il direttore generale del PDSA Jan McLouglin in una presentazione virtuale della medaglia sul canale Youtube dell'ente.

Carcassa di topo gigante al Pantheon resta sulla strada per tutta la giornata

Decenni di conflitto hanno lasciato il paese del sud-est asiatico con campi interi disseminati di milioni di mine terrestri, ordigni inesplosi e altri residui bellici esplosivi che ancora uccidono o feriscono dozzine di persone ogni anno. La Cambogia ha il più alto numero di amputati pro capite nel mondo, con 25.000 amputati legati agli ordigni inesplosi. Dalla caduta del regime brutale dei Khmer Rossi nel 1979, il paese ha registrato 64.840 vittime causate da mine o altri esplosivi, secondo la Cambodian Mine Action and Victim Assistance Authority. Il PDSA stima che ci siano ancora tre milioni di mine inesplose in Cambogia. Alcuni rapporti stimano che solo metà della terra del paese sia stata sgomberata finora, secondo il rapporto del Congresso.Per Magawa, e per i suoi futuri colleghi, ci sarà ancora molto lavoro da fare. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA