Tigre di due quintali trovata in congelatore in Vietnam: il dramma del traffico di animali esotici

La tigre trovata dalla polizia vietnamita nel congelatore.
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Settembre 2021, 13:30

Una tigre di quasi due quintali è stata trovata in un congelatore dalla polizia vietnamita. Il povero animale, perfettamente integro, era nel congelatore della casa di un quarantaduenne, tale Nguyen Van Chung nella provincia di Ha Tinh a sud di Saigon. L'uomo, reo confesso, ha dichiarato agli agenti di aver acquistato la tigre per una cifra che sfiora i 400 dollari americani. All'uomo, la polizia è arrivata nell'ambito di una operazione dedicata al traffico di animali esotici nella provincia.

Tigre, la Giornata mondiale: delle quasi 4mila rimaste, solo il 6% vive in libertà

<h2> Tigre a rischio estinzione </h2>

Traffico che vede le tigri, nonostante siano protette dalla legge, vittime dei bracconieri e del mercato nero. Il grande felino, infatti, viene perlopiù cacciato per le sue ossa, macabro ingrediente utilizzato nella cosiddetta medicina tradizionale di taluni Paesi orientali tra i quali il Vietnam che di fatto sta facendo scomparire le tigre in vaste aree verdi di quei territori selvaggi, parchi naturali, compresi. «Per salvare le tigri, ha commentato un portavoce dell'associazione ambientalista vietnamita Education for Nature, bisogna intervenire con l'educazione ambientale perché certe tradizioni che mettono a repentaglio di sopravvivenza delle tigri, possano finalmente cessare». Nel congelatore, insieme alla tigre, la polizia ha trovato anche 34 kg di ossa appartenenti ad un animale ancora in fase di identificazione. Il quarantaduenne è stato arrestato.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA