Sudafrica, bracconiere muore calpestato da un branco di elefanti

Sudafrica, bracconiere muore calpestato da un branco di elefanti
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Aprile 2021, 16:17

Un bracconiere è morto calpestato da un branco di elefanti in Sudafrica mentre fuggiva dai ranger. L'uomo, che non è stato identificato, si trovare sabato nel Kruger National Park: è sospettato di aver partecipato a una battuta ai rinoceranti.

Elefanti dello zoo costretti allo show subacqueo per divertire i visitatori. Parte la petizione

I ranger hanno detto di aver scoperto tre sospetti bracconieri dopo averli intercettati nel parco e hanno iniziato a inseguirli. Gli uomini sono fuggiti, ma uno di loro è stato catturato dopo che i ranger hanno impiegato elicotteri e unità cinofile. Il bracconiere catturato ha detto ai ranger che lui ei suoi complici si erano imbattuti in un branco di elefanti durante la fuga e che sospettava che uno del gruppo fosse rimasto indietro.

«Il mammut contro il riscaldamento globale». E i genetisti lo ricreano in laboratorio

Poco dopo i ranger hanno trovato il corpo schiacciato di uno dei tre cacciatori. Mentre il terzo uomo, nonostante sia stato ferito a un occhio, è riuscito a scappare. Stando ai ranger, gli uomini hanno abbandonato una borsa contenente un'ascia, provviste e un fucile.

Animali, esperimento dell'Università di Pisa: il cavallo allo specchio si riconosce e si fa bello

L'amministratore delegato del Kruger National Park, Gareth Coleman, ha dichiarato in seguito: «Siamo orgogliosi del lavoro di squadra e della dedizione del nostro Rangers Corp, dei nostri aviatori e dell'unità K9» ha poi parlato del bracconiere morto «è un peccato che una vita sia stata perduta inutilmente. Solo attraverso la disciplina, il lavoro di squadra e la tenacia saremo in grado di arginare la marea del bracconaggio di rinoceronti nel KNP». Poi Coleman ha lanciato un appello contro la caccia illegale: «La campagna contro il bracconaggio è responsabilità di tutti noi; minaccia molti mezzi di sussistenza, distrugge le famiglie e prende le risorse necessarie per combattere la criminalità che potrebbero essere utilizzate per creare posti di lavoro e sviluppo» ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA