Cane poliziotto segnala bagaglio sospetto: dentro c'erano migliaia di sanguisughe vive

Lunedì 28 Gennaio 2019
Cane poliziotto segnala bagaglio sospetto: dentro c'erano migliaia di sanguisughe

Quando il beagle in servizio al Toronto Pearson International Airport ha segnalato quel bagaglio in transito, gli agenti hanno pensato nascondesse merce di contrabbando. La sorpresa è stata grande quando, aprendolo, hanno scoperto che il bottino erano circa 5.000 sanguisughe vive contenute in centinaia di barattoli. I fatti risalgono all'ottobre scorso e il proprietario della valigia, un signore canadese proveniente dalla Russia, è stato denunciato per importazione illegale di sanguisughe. 

Le sanguisughe sequestrate - spiega il National Geographic - appartengono a due specie differenti, impiegate per uso medico negli ospedali o nei centri di chirurgia plastica perché la loro saliva è un anti-coagulante naturale e allevia anche il dolore.

Le sanguisughe, impiegate per uso medico fin dall'antichità, in ambito estetico sono usate per il ringiovanimento del viso e possono essere vendute a circa 10 dollari l'una. Il proprietario del bagaglio si è difeso sostenendo fossero per uso personale, in particolare per fertilizzare le sue orchidee. Gli agenti, tuttavia, dato il numero di sanguisughe sequestretate, ritengono fossero destinate alla vendita.

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA