Cile, 32 mila salmoni scappano dall'allevamento

Venerdì 4 Ottobre 2019 di Giampiero Valenza

La loro è stata una fuga verso la libertà. Una fuga di massa. Sono stati oltre 32 mila i salmoni fuggiti da un impianto di pesca cileno nel pomeriggio dello scorso 30 settembre. A darne notizia è il Sernapesca, il Servizio nazionale per la pesca e l’acquacoltura.

La fuga dei pesci è avvenuta nel centro Aysén Salmon Huito, a Calbuco, nel Sud del Paese. La rottura della rete che li ingabbiava è avvenuta a dieci metri di profondità.

I funzionari del Servizio e dell'Autorità marittima sono andati a vedere la situazione nel centro e lì hanno confermato, dopo un'ispezione con un robot subacqueo, il danno strutturale per circa due metri di rete. Il centro ha attivato il piano di emergenza installando una rete di raccolta all'esterno della gabbia, con l'obiettivo di non far fuggire anche gli altri salmoni rimasti. 

Il centro ha circa 696.000 pesci di salmone argentato (Coho) con un peso medio di 3,1 kg.

© RIPRODUZIONE RISERVATA