Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ricercatori catturano un pitone femmina gigante che incubava 73 uova

Ricercatori catturano un pitone femmina gigante che incubava 73 uova
di Marta Ferraro
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Aprile 2019, 15:12 - Ultimo aggiornamento: 19:15
Un gruppo di ricercatori è riuscito a catturare un esemplare di pitone femmina lungo più di 5 metri nella Riserva Nazionale di Big Cypress a Everglades, in Florida. L'enorme rettile pesa 63,5 chilogrammi e è uno dei più grandi pitoni mai catturati nella zona meridionale. L'esemplare contiene 73 uova. 

Gli specialisti della riserva hanno spiegato su Facebook che l'animale «è stato catturato grazie a una ricerca realizzata con un nuovo approccio» per localizzare questo tipo di serpenti e combattere la loro invasione. L'utilizzo di pitoni maschi insieme a trasmettitori radio ha permesso alla squadra di rintracciare le femmine riproduttrici di pitone.




«Il team non solo rimuove i serpenti invasivi, ma raccoglie anche i dati per la ricerca, sviluppa nuovi strumenti di eliminazione e apprende come i pitoni utilizzano la riserva», afferma la pubblicazione.

In assenza di predatori naturali, questi rettili si moltiplicano rapidamente nel luogo, il che «rappresenta una minaccia significativa per la fauna selvatica». I pitoni possono decimare la fauna locale uccidendo animali di piccole dimensioni come conigli, uccelli e persino animali più grandi come alligatori e cervi. Il pitone birmano è considerato una specie invasiva da quando è apparso per la prima volta nell'area negli anni '80.

© RIPRODUZIONE RISERVATA