Pipistrello vola per 2mila km da Londra alla Russia, ma la migrazione record finisce male: ucciso da un gatto

Pipistrello vola da Londra alla Russia, ma la migrazione record finisce male: ucciso da un gatto
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Domenica 8 Agosto 2021, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 11:45

Pesava poco più di 8 grammi. Eppure, quel piccolo pipistrello, una femmina della specie Pipistrellus nathusii, era riuscita a volare per 2000 chilometri dalla Gran Bretagna fino alla Russia. Una migrazione record che da Londra, per 1.254 miglia, l'aveva portata fino al piccolo villaggio di Molgino, nella Russia nordoccidentale. Un volo infinito che, dimostrato grazie alla piccola targhetta che le era stata inserita su di un ala e che recitava "London Zoo", sarebbe però terminato nel peggiore dei modi. La pipistrellina infatti, probabilmente stremata, è finita tra le grinfie di un gatto che l'ha ferita a morte.

​​Wuhan, «nel laboratorio pipistrelli vivi»: il video di SkyNews. L'Oms aveva negato

È la seconda migrazione più lunga mai documentata per creature di questa specie dopo quella, epica, avvenuta nel 2019 e che aveva visto un esemplare che aveva volato dalla Lettonia alla Spagna per 2220 chilometri. Non è chiaro se il gatto colpevole dell'uccisione della pipistrella da record avesse un padrone o meno. Quel che è certo è che, come riportato dai quotidiani locali e dal Telegraph, il pipistrello, quando la donna del villaggio russo, tale Svetlana Lapina, lo aveva trovato il 30 luglio scorso, seppur gravemente ferito, era ancora vivo. Sarebbe morto poco dopo, nonostante i soccorsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA