Marche, due cani disturbano la battuta di caccia e gli sparano: uno ucciso, l'altro in fin di vita

Uno dei cani vittima del cacciatore (immag diffusa da Lega Nazionale per la Difesa del Cane su Fb)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Novembre 2021, 12:07

Un cucciolo di sei mesi ucciso e una cagnolona ridotta in fin di vita. Questo il tragico bilancio di un incredibile episodio avvenuto nella periferia di Sassocorvaro, nelle Marche, durante una battuta di caccia. Stando a quanto riferito dal proprietario di di Birillo, il cucciolo ucciso, e Duna, esemplare di pastore dell'Asia Centrale, i due cani si trovavano all'interno della proprietà quando, al passaggio dei cacciatori, avevano cominciato ad abbaiare. E sarebbe stato proprio per questo che, infastidito, uno degli uomini, imbracciato il fucile, ha fatto fuoco.

Roma, assalito da due rottweiler in un prato: gambe e braccia dilaniate, è grave. Ricercato il proprietario dei cani

Ma non finisce qui perché, come riferito dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane che ha diffuso le immagini che proponiamo, quando il proprietario è giunto sul posto, sarebbe stato aggredito da uno dei cacciatori che lo avrebbe colpito con il calcio del fucile. Il drammatico episodio è stato denunciato ai Carabinieri e alle istituzioni locali alle quali è stato chiesto di chiudere la caccia in tutta la zona. "Mi chiedo come sia ancora possibile tollerare che persone violente possano girare armate", ha commentato Piera Rosati, presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Poi, una precisazione: "In questo caso non si tratta di un incidente ma di un'azione violenta e deliberata compiuta per pura crudeltà". Nel frattempo, mentre Duna lotta per la vita, alla denuncia del proprietario si aggiunge quella dell'associazione: "La speranza è si possa arrivare presto a rintracciare il colpevole".

© RIPRODUZIONE RISERVATA