Insegue i lupi di notte con la macchina: «Adesso li scanno». Caccia all'autore del filmato

Insegue i lupi di notte con la macchina: «Adesso li scanno». Caccia all'autore del filmato
di Remo Sabatini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Gennaio 2021, 09:39

Le immagini parlano da sole. Documentano quello che è stato un vero e proprio inseguimento ad un branco di lupi che sarebbe potuto finire male. Siamo sul Passo Tre Croci, in direzione Auronzo di Cadore, nel Bellunese. Un uomo è a bordo della sua auto e sta percorrendo la strada innevata. E' notte e il bianco della neve abbondante caduta nelle ultime ore, fa risplendere l'asfalto. Improvvisamente, come documentato dalle immagini riprese dallo stesso conducente dell'auto e diffuse da Alto Adige Wild, sulla carreggiata si trova di fronte un branco di lupi che, spaventati dalle luci e dalla vettura in movimento, iniziano una corsa sfrenata alla ricerca di una via di fuga. Sì perchè l'uomo, che ha ripreso la scena, invece di rallentare l'auto, comincia un vero e proprio inseguimento.


<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fciro.manente%2Fposts%2F10219091218414641&width=500&show_text=true&height=386&appId" width="500" height="386" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowfullscreen="true" allow="autoplay; clipboard-write; encrypted-media; picture-in-picture; web-share"></iframe>
 

"Siamo a 50 all'ora e questi sono lupi, non cani", commenta. Poi, mentre continua la sua folle corsa: "Adesso li scanno!". L'inseguimento dura più di tre minuti. Tre minuti che sembrano un'eternità e che probabilmente, come illustrato chiaramente dalle immagini, sembrano aver stremato gli animali rimasti alla mercè dell'auto. Inutile sottolineare che l'atteggiamento dell'uomo, rimasto al momento ignoto, è quanto di più sbagliato e pericoloso si possa fare in caso di incontri con la fauna selvatica. Che si tratti di un lupo o un orso, è buona norma aspettare che si allontanino così da evitare incidenti di qualsiasi natura. Così, le sciagurate immagini fanno il giro del web, è caccia all'ignoto autore del filmato che rischia pesanti sanzioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA