Leone scappa dalla gabbia e sbrana il custode: terrore nel centro turistico in Guatemala Video

Il leone fuggito, trovato e ucciso. (,immag diffuse da Villa Nueva News e Caldaza Mopan Dolores Peten sui social)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 16:14

Leone fugge - non si sa ancora come - e sbrana il custode poi viene abbattuto a colpi di pistola. Ed è andata pure bene perché le vittime avrebbero potuto essere mote di più. Siamo nel centro turistico Santa Isabel, a El Chal, località di poco più di 10mila abitanti nel dipartimento Peten, in Guatemala.

Lì, domenica pomeriggio, qualcuno si accorge che la gabbia dove è rinchiuso da anni il leone è vuota. All'appello, poi, manca anche Santos Esquivel, il custode. La gabbia del leone è una delle attrazioni del centro turistico, così la preoccupazione sale e scatta immediatamente l'allarme. Un leone che gira di notte per le strade del centro abitato rappresenta certamente un pericolo.

Qui il video

Così gli appelli alla popolazione si moltiplicano. Tra questi, quelli del Villa Nueva News e della pagina Calzada Mopan Dolores Peten che invitano gli abitanti di quell'area alla massima cautela. Nel frattempo, viene ritrovato il custode. Purtroppo, evidentemente attaccato dal leone nei primi momenti dopo la fuga, è ormai senza vita. La triste notizia si diffonde in un lampo mentre anche la polizia guatemalteca sembra essere ormai sulle tracce del felino che, terrorizzato e pericoloso, è ormai  inavvicinabile. A questo punto, la cronaca dei quotidiani locali non è chiarissima. Si perché per qualcuno, una volta rintracciato, al leone sarebbe stata praticata una sorta di eutanasia, per altri, sarebbe stato semplicemente ucciso a colpi di pistola. In ogni caso, il leone è morto. La speranza, hanno commentato le associazioni, è che ora  quella gabbia possa rimanere vuota per sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA