Giulianova, istrice intrappolato tra gli scogli del porto

Domenica 31 Maggio 2020
Istrice perde l'orientamento e si ritrova tra gli scogli del porto. Questa mattina, avvisati dal comandante della guardia costiera di Giulianova, Claudio Bernetti, i volontari del Wwf e delle guide del Borsacchio si sono recati al porto di Giulianova, in provincia di Teramo, dove un istrice era rimasto intrappolato tra gli scogli. Dopo aver avvertito i carabinieri forestali, l’animale è stato recuperato grazie dall’Associazione canottieri e portato al comando della guardia costiera per verificarne le condizioni. Da qui i volontari lo hanno trasferito in una zona idonea alla specie alle porte della Riserva naturale del Borsacchio e immediatamente liberato. Un intervento importante che è stato possibile grazie alla collaborazione tra associazioni e forze dell'ordine che ha consentito di rilasciare rapidamente in natura un animale protetto come l’istrice, presente in questo territorio d'Abruzzo e non a caso scelto come simbolo dell’Oasi Wwf dei Calanchi di Atri. «L’evento - sottolinea il Wwf - offre l’occasione per richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla necessità di rendere operativo ed efficace un protocollo per il servizio di recupero della fauna selvatica in difficoltà». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani