Ippopotami come gabbiani in Sud Africa: in cerca di cibo per le strade della città Mappa

Venerdì 6 Settembre 2019 di Remo Sabatini
Un ippototamo in strada a Santa Lucia, in Sudafrica (immagine pubbl da stluciasouthafrica.com e Africa Geographic su Facebook)

Immaginiamo di essere, chessò, alla fermata dell'autobus della nostra città. La maggior parte di noi, ingannerebbe il tempo dando un'occhiata allo smartphone in attesa dell'arrivo di quella corsa che è sempre in ritardo oppure, più semplicemente, terrebbe d'occhio la strada. Si fosse in una periferia di qualche città del nostro Paese, oltre al traffico tentacolare, non rimarrebbe molto altro da guardare se non un gabbiano o un paio di cinghiali disperati che rovistano nella spazzatura. Insomma, niente di che. Di tutt'altro tenore, le possibilità di incontri stravaganti che possono capitare in altre località dove, al posto di quei cinghiali, ci si potrebbe trovare a tu per tu con un gigantesco ippopotamo. Ed è proprio questa la particolarità di Santa Lucia, piccola cittadina sudafricana che sorge lungo la costa del KwaZulu-Natal sull'Oceano .

Ippopotami invadono il campo da rugby in Sud Africa - Video

Lì, gli ippopotami, esemplari che possono pesare oltre una tonnellata e mezza, più di un'auto di media cilindrata, sono di casa, come da noi i gabbiani. Tanto che non è affatto raro osservarli mentre attraversano tranquillamente le strade, come illustrato dalle immagini pubblicate da Africa Geographic e stluciasouthafrica.com, percorrono diligentemente marciapiedi e giardini pubblici o si affacciano a bordo piscina nella speranza di un tuffetto. Tutto, nella più totale indifferenza dei residenti, umani e animali. Nata come piccolo villaggio di pescatori, Santa Lucia, fa parte del patrimonio dell'Unesco e, dalla nascita, è rimasta praticamente la stessa.

Forse anche per questo, si spiega l'abbondanza di animali selvatici che la attraversano e la vivono di giorno e soprattutto, di notte, come fanno anche i leopardi. A differenza dei nostri cinghiali però, gli ippopotami sono animali ben più pericolosi. Ogni anno, nel continente africano, si contano decine e decine di vittime per causa loro. Eppure, in quella città, sembra si siano abituati alla presenza degli uomini che, di contro, li rispettano favorendo una pressochè pacifica convivenza. Una delle prime raccomandazioni per i turisti, invita a rispettare gli ippopotami rimanendo, in caso di incontro, a debita distanza così da non provocare spiacevoli incidenti. In fondo, dicono da quelle parti, cercano soltanto un angolo di verde dove pascolare in pace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma