Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lecce, gatto di quartiere ucciso a calci: l'aggressore immortalato in un video. Sui social è "caccia all'uomo"

Lecce, gatto di quartiere ucciso a calci: l'aggressore immortalato in un video. Sui social è "caccia all'uomo"
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Marzo 2022, 13:41

Una brutale aggressione, improvvisa e del tutto ingiustificata ai danni di un animale indifeso. Un gatto di quartiere è stato ucciso a calci in pieno centro storico - in un vicolo nei pressi della piazzetta Fanfulla  a Lecce - nel pomeriggio di ieri da un uomo che lo avrebbe notato nei pressi della piazzetta. Richiamandolo a sè avrebbe sferrato il brutale attacco: una serie di violenti calci ai danni del micio la cui unica colpa è stata quella di imbattersi nella bestialità dell'uomo. Gli abitanti del quartiere ancora sotto choc riferiscono che la bestiola non sarebbe riuscita a mettersi in fuga poiché  aveva difficoltà a muoversi a causa di una disfunzione alla colonna vertebrale. La scena - brutale e disturbante - è stata immortalata dalle telecamere di videosorveglianza di un'abitazione che affaccia sulla piazzetta.

La caccia all'uomo sui social

"Questo pomeriggio in pieno centro storico un concittadino frustato ha deciso di armarsi di bastone, evidentemente annoiato dalla sua domenica vuota, scegliendo di andare ad ammazzare di proposito un'anima innocente che viveva da anni nel centro. Il classico gatto di quartiere, che se ne stava per conto suo, non dava fastidio a nessuno e si faceva voler bene da chiunque lo incontrasse". Recita così uno dei tanti post pubblicati nelle ultime ore sulle bacheche di decine di cittadini. A corredo del post la foto di "Pierluigi" - così nel quartiere era conosciuto il micetto - ma anche un frame che immortala l'uomo negli istanti dell'aggressione. In poche ore le immagini sono diventate virali sui social ed è scattata una vera e propria caccia all'uomo. Ma non sono pochi coloro che hanno già annunciato l'intenzione di presentare formale denuncia alle Forze dell'ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA