Cucciolo di delfino del Gange catturato e maltrattato

Cucciolo di rarissimo delfino del Gange catturato per foto e video. (immagini pubblicate da Vigo Video, Santanu Guin e Times of India su Fb)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura

Le terribili immagini parlano da sole. Raccontano l'ennesimo caso di maltrattamento ai danni di un animale indifeso che, probabilmente non è sopravvissuto alla crudeltà dell'uomo. Siamo in India, sulle sponde dell'Hoogly River, il fiume che si trova nel ramo occidentale del delta del Gange a due passi da Calcutta. Anche lì, dopo il periodo di lockdown, la natura aveva dato segni di ripresa tanto che, stando alle cronache locali, persino il raro delfino del Gange era tornato a farsi vedere in alcuni tratti del fiume dai quali era pressochè scomparso. Avvistamenti che, seppur sporadici, avevano fatto ben sperare per la prosecuzione della specie di questi singolari mammiferi da tempo a rischio estinzione. Poi, con il ritorno alla normalità, ecco l'incredibile episodio che ha visto coinvolti il cucciolo e un gruppo di uomini.

Piccolo, probabilmente nato soltanto da qualche settimana, il delfino è stato catturato e portato all'asciutto dove, senza alcun tipo di attenzione, è passato di mano in mano come fosse stato un pupazzo. Nelle immagini, caricate da Rafiku Saihk su Vigo Video e riprese da Times of India, c'è tutta la sofferenza del piccolo che, stremato, cerca di dimenarsi tra i sorrisi dei protagonisti della crudele bravata avvenuta in una località ancora non ben precisata tra Calcutta e Burdwan. Inutile sottolineare lo sgomento suscitato dalle immagini che ora, dopo la denuncia delle associazioni ambientaliste, sono al vaglio delle autorità. Gesta senza cuore che potrebbero aver causato la morte del piccolo delfino. In un terzo video infatti, si vede un uomo mentre, con il cucciolo sanguinante in braccio, discende le sponde del fiume. La speranza è che possa essere sopravvissuto.

Martedì 12 Maggio 2020, 20:56 - Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 09:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA