CORONAVIRUS

Coronavirus, cane di una donna infetta positivo a Hong Kong. L'Enpa: «È una bufala»

Venerdì 28 Febbraio 2020
2

Primo caso di contagio del Coronavirus sugli animali: il cane di una donna infetta è stato messo in quarantena a Hong Kong dopo che alcuni campioni prelevati dall'animale sono risultati positivi al virus. Lo hanno annunciato le Autorità, secondo cui non c'è rischio di contagio da parte dell'animale. Il cane non ha sintomi della malattia, ha affermato il ministero competente.

Coronavirus, diretta: ciclisti italiani positivi negli Emirati, stop al Tour. Froome sottoposto al test: «Una vergogna»
Coronavirus, Milano prova a tornare alla normalità: riapre il Duomo con ingressi a scaglioni

Ma «i campioni prelevati dalle cavità nasali e orali sono stati trovati positivi per il virus Covid-19», ha detto un portavoce. Il cane è stato prelevato a casa della sua proprietaria mercoledì, una donna di 60 anni ricoverata in isolamento. Non ci sono prove che animali come gatti o cani possano trasmettere il virus all'uomo, ma il ministero ha stimato che gli animali domestici di persone infette dovrebbero stare in quarantena per 14 giorni. Saranno condotti ulteriori test sul cane, che rimarrà in isolamento fino a quando non risulterà negativo. Hong Kong conta 93 casi di Coronavirus, tra cui due morti. 

«È una bufala, così come la storia dei duemila cani infettati di qualche giorno fa». Così, all'Adnkronos, Carla Rocchi presidente dell'Enpa, ente protezione animali, commenta la notizia. «La rete è piena di psicopatici che diffondono notizie false - sottolinea Rocchi - non bisogna crederci. Ad oggi non si è infatti registrato alcun caso di contagio tra gli animali domestici».
 

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani