Coniglietti di peluche con pelliccia vera in vendita nei negozi e sul web: la rabbia degli animalisti

Sabato 18 Gennaio 2020 di Remo Sabatini
1
I teneri coniglietti di pelliccia di coniglio al 100% (immagine Amazon.com e Ansa)

Sono trascorsi quasi cinquant'anni dalle tradizionali e un poco macabre, code di volpe che, insieme alle zampette di coniglio, si trovavano in vendita nei banchetti dei mercati di buona parte delle cittadine del nostro Paese. Averne una, agganciata al borsello o sullo specchietto retrovisore dell'auto, dicevano, avrebbe assicurato buona sorte e prosperità. Fortuna e prosperità che, evidentemente però, non aveva funzionato un granché né con la povera volpe, vista la fine che aveva dovuto subire per diventare un gingillo da poche migliaia di lire, né tantomeno con il coniglio che, oltretutto, sarebbe finito anche in padella.

Daini da abbattere al Parco del Circeo, parte la corsa per le adozioni

Spotify, lancia la playlist per cani e gatti: i padroni possono personalizzarla per ogni animale
 

Così, vedere che oggi, a distanza di mezzo secolo, la storia sembra ripetersi, fa pensare. Sì, perché se la dea bendata, almeno in questo caso, non viene scomodata, quel tenero pupazzetto colorato e morbidoso tale e quale ad un coniglietto con le orecchie lunghe così fa tristezza nelle vetrine dei negozi italiani. Perché quella pelliccia, non è sintetica ma di coniglio, di coniglio vero. Garantita al 100%, semmai qualcuno potesse avere avuto il benché minimo dubbio, quel coniglietto tutto da abbracciare, è stato fatto con la pelliccia del suo clone animale in pelle e ossa.

Un coniglio che, evidentemente, è stato apprezzato più da morto che da vivo. E allora, via con tutta una serie di colori e fattezze tra le più svariate. Dal pupazzetto impellicciato intero infatti, in vendita on line e nei negozi italiani, anche pezzi di pelliccia a forma di palla e portachiavi, profumati e morbidi. Così morbidi che sembra di accarezzare un coniglio vivo, anziché morto. E poi, non sporca. Vuoi mettere la comodità?
 

 

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma