Cavalli, cani e non solo: torna a Novara l'evento sugli animali domestici più importante d'Italia

Mercoledì 23 Settembre 2020
Ritorna il più grande raduno di animali domestici d'Italia. Dopo lo stop forzato a causa del Coronavirus, è tutto pronto per la quara edizione di "Cavalli e...non solo" la Kermesse per bambini e famiglie in programma domenica 27 settembre allo Sporting Club Monterosa Novara

Al via il Pet Carpet, rassegna cinematografica dedicata agli animali: conducono Salvi e Mattioli

Durante la giornata previste diverse dimostrazioni dalla Dog Agility alla Therapy, passando per educazione cinofila e mobility dog. La giornata permetterà ai più piccoli di entrare in contatto ravvicinato con gli animali che si esibiranno in esercizi di educazione di base, obedience e rallyobedience, risk dog, ricerca ludico sportiva, ricerca olfattiva, grazie al contributo dell'Asd Gg Go Dog di Silvia Rossi 
La Zelda's Dream di Laura Chiesa curerà, invece la parte atletica: con la presentazione di K9 Balance Safe & Sound. Grande ritorno, inoltre, per l'edizione 2020 dell'esposizione Cinofila Europea, che coinvolgerà cani con e senza pedigree, a cura della Icbd, Club italiano cani di razza delegazione nord Italia rappresentato da Loredana Vella e Salvatore Virzi.


Sul palco che sarà teatro principale di tutte le attività, ci sarà anche l'esibizione musicale a cura dell’istituto C. Bellini di Novara. Sarà un crescendo di emozioni, fino al momento clou l'elezione del "model pet", in cui a votare saranno bimbi nelle insoliti vesti di giudici. L'evento sarà presentato da Davide Cavalieri direttore dell’emittente radiofonica Radio Bau & Co. (gruppo Mediaset), coadiuvato da Patrizia Barsotti, Direttore Comunicazione dello Sporting Club Monterosa Novara. Ruolo di madrina dell'edizione a Gessica Notaro,  vittima nel 2017 di una grave aggressione da parte dell’ex fidanzato e durante il lockdown capace di tornare tornata in sella. Oggi è un'amazzone del salto a ostacoli. Tutta la felicità e l'attesa nelle parole di Notaio Claudio Limontini, presidente dello Sporting Club Monterosa: «Tornare attivi dopo il forzato lockdown è un segnale importante di ottimismo e di rilancio di cui il morale del Paese, oltre ad essere la prima grande sfida per vivere con “normalità” una situazione di emergenza come quella appena passata. L’equitazione poi è sicuramente tra gli sport ove è maggiore la garanzia di distanziamento sociale oltre ad essere particolarmente formativo per le giovani generazioni»
Da sfondo i classici trofei: Corriere di Novara, Guidolin, Generale Delio Costanzo, Cc Picchio. 

Il ricavato delle offerte della giornata sarà destinato al progetto “borsa della spesa” dedicato alle famiglie novaresi in difficoltà.
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA