Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cane abbandonato legato a un albero muore impiccato nel tentativo di liberarsi, choc nel Barese

La denuncia dell'associazione "Amici di Coda": «Un fatto gravissimo di una violenza inaudita»

Cane abbandonato legato a un albero muore impiccato nel tentativo di liberarsi, choc nel Barese
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 18:31

Lo avevano abbandonato. Legato ad un albero. È morto impiccato, rimasto impigliato probabilmente nel disperato tentativo di liberarsi. Un nuovo, drammatico, caso di maltrattamento di animali in Puglia. Vittima una cagnolone trovato senza vita nelle campagne di Bitritto, nel Barese.

Gatti obbligati a rimanere in casa per proteggere uccello raro: multe fino a 50mila euro

Cane abbandonato legato a un albero muore impiccato 

A denunciare l'episodio è l'associazione «Amici di Coda», che ne ha parlato sulla pagina Facebook del Canile sanitario e Rifugio che gestisce a Bitritto. Al post sono allegate anche foto. «Un fatto gravissimo di una violenza inaudita», si legge nel post. Dell'episodio, che risale allo scorso 1 giugno, sono stati informati il sindaco Pino Giulitto, la Polizia locale e la Asl. «Adesso si spera di risalire al colpevole, dobbiamo trovare chi si è macchiato di questo gesto ignobile - si legge ancora nel post del Canile -  Ci auguriamo che questo gesto non rimanga senza un colpevole e che venga fatta giustizia».

 

L'appello del sindaco

Il sindaco Giulitto non esclude che si sia trattato di un caso di abbandono. Qualcuno, cioè, potrebbe aver lasciato il cane, che è senza microchip, legato all'albero e poi l'animale nel tentativo di divincolarsi potrebbe essersi attorcigliato la corda attorno al collo finendo strangolato. «Voglio lanciare un appello a non abbandonare i cani - dice il sindaco - soprattutto con l'inizio della stagione estiva in cui per andare in vacanza si moltiplicano i casi di abbandono e invece ci sono strutture in grado di accogliere gli animali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA