Avvelenato il cane eroe del Soccorso Alpino del Friuli: Jack è intubato, appelli social

Avvelenato il cane eroe del Soccorso Alpino del Friuli: Jack è intubato, appelli social
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 16:55 - Ultimo aggiornamento: 17:35

"Siamo tutti con Jack e il suo padrone". Questo il drammatico messaggio affidato ai social e pubblicato in queste ore dal Soccorso Alpino e Speleologico Friuli Venezia Giulia, con il quale è stata resa nota la tragedia che ha colpito uno dei cani impiegati nel soccorso e il suo padrone. Il cane Jack, infatti, splendido esemplare di Australian kelpie, è stato avvelenato da un boccone intriso da lumachicida.

Avvelenato il cane del soccorso alpino

Tutto era iniziato domenica quando il padrone del cagnolone si accorge che qualcosa non va. Il suo Jack si comporta in modo strano. Così, preoccupatissimo, arriva addirittura a sospettare l'avvelenamento. Jack, con il suo amato padrone, vive nella zona di Chialina di Ovaro, piccolo centro delle Alpi Carniche di poco più di 1700 anime a nord di Tolmezzo e l'ospedale veterinario è lontano.

Così inizia la corsa contro il tempo che porterà cane e padrone fino al centro ospedaliero veterinario specializzato di Padova dove ieri, l'ipotesi dell'avvelenamento viene confermata: Jack è stato avvelenato con un lumachicida. Il ricovero è immediato e vede il cane intubato iniziare a lottare per sopravvivere alla mano di un ignoto criminale che ha gettato il suo padrone nella disperazione.

Ormai non rimane da fare altro che aspettare e sperare. Da qui l'appello del Soccorso Alpino: "Portate estrema attenzione ai vostri amici a quattro zampe quando li portate in giro". Poi, una preghiera: "Siamo tutti con Jack e Daniele". Sì, siamo tutti con loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA