Bryan Adams in surf fa da scudo umano per salvare una balena dai cacciatori

Giovedì 9 Maggio 2019 di Remo Sabatini
1
Bryan Adams (immagine pubblicata da Bryan Adams su Instagram)

E' uno dei rocker più apprezzati del pianeta e gli oltre 65 milioni di dischi venduti, sono a dimostrarlo.
Così, se a tutti è capitato di ascoltare, almeno una volta, un paio dei suoi successi come (Everything I Do) I Do It For You, o Heaven, non molti conoscono il suo amore per la Natura e gli animali. Ed è proprio a causa di uno di questi ultimi anzi, del più grande di tutti, che Bryan Adams, è balzato sulle pagine di cronaca di mezzo mondo.

LEGGI ANCHE Norvegia, pescatori intercettano balena: «E' una spia russa»

Durante una breve vacanza infatti, il rocker canadese si è reso protagonista di una vera e propria impresa mentre si trovava sull'isola di Mustique, splendida località delle Piccole Antille, nel Mare Caraibico. Quì, mentre si trovava sulla spiaggia, aveva notato delle piccole imbarcazioni locali che seguivano una balena che stava nuotando in un'area marina protetta. Senza pensarci due volte, Adams, aveva deciso di intervenire.

Con la sua tavola da surf, in un attimo era entrato in acqua e poco dopo, raggiunta la balena, aveva deciso di frapporsi tra lei e i cacciatori. "Ho visto dei motoscafi che inseguivano una balena, ha raccontato in seguito al giornale locale Searchlight. Continuavano a girarle intorno cercando di farle del male. Così, ho deciso di uscire in mare con la mia tavola da surf e mi sono messo tra i cacciatori e la balena".

Il rischio corso da Adams, è stato altissimo. Solo, in mezzo all'oceano, con chissà quanti cacciatori senza scrupoli alle costole che avrebbero potuto reagire, non è come trovarsi di fronte a 30mila fan urlanti durante un concerto.
Ci vuole un certo coraggio e quel pizzico di follia che, per quella balena, ha significato la differenza tra la vita e la morte. Com'è andata a finire? Lo spiega lo stesso Adams. "La balena è rimasta accanto a me per un momento. Poi, è sparita". Mai come in questo caso, "everything I do, I do it for you".

Ultimo aggiornamento: 19:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani