Strage di balene in Norvegia, cacciati e uccisi 575 esemplari: in maggioranza femmine, molte incinte

Una baleniera norvegese a caccia (immag diffusa sui social dall'associazione ambientalista C'est Assez)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Settembre 2021, 15:23 - Ultimo aggiornamento: 29 Settembre, 17:59

Il bilancio è tragico. Diffuso dalle associazioni ambientaliste tra le quali la francese C'est Assez che ha pubblicato l'immagine che proponiamo, racconta della ennesima strage andata in scena nelle gelide acque pattugliate dalle baleniere norvegesi. Dal primo aprile, data nella quale si era aperta ufficialmente la caccia, sono state trucidate 575 balenottere minori. Ma non finisce qui perché di queste, fanno sapere le associazioni, la maggioranza erano femmine, molte delle quali addirittura incinte.

Orca Kiska sola e disperata sbatte la testa contro il vetro della vasca del parco: le immagini

Strage di balene in Norvergia

Dati tremendi che sarebbero potuti essere ben più tragici, visto che quel Paese, anche per questa stagione di caccia, aveva indicato quale contingente massimo di pesca ben 1278 esemplari. "A caccia di balene, per chi?". Questa la domanda che continuano a porsi studiosi e appassionati visto che ormai, quello che viene universalmente definito "genicidio", sembra non essere più gradito nemmeno a buona parte degli stessi norvegesi. Secondo un sondaggio condotto all'inizio dell'anno e diffuso da C'est Assez, solo il 2% dei norvegesi mangia spesso carne di balena, contro il 4% registrato nel 2019. "Tra le donne intervistate, sottolinea l'associazione, soltanto l'1% dice di mangiare con una certa abitudine carne di balena. Mentre nessuno, al di sotto dei 35 anni, sembra interessato al consumo". Perplessità, inoltre, riscontrate nei cittadini in merito ai metodi di caccia adottati e che vedono la quali totalità delle balene morire solo dopo atroci sofferenze.

L'animale

La balenottera minore (Balenoptera acutorostrata) conosciuta anche con il nome di Balenottera rostrata è una balena di piccole dimensioni. Particolarmente mite, appartenente alla famiglia delle Balenopteridae, può raggiungere i 5,5 metri di lunghezza e pesare 5,6 tonnellate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA