Australia, donna perde la fede nell'oceano: sub la ritrova attorno a un pesce

Australia, perde la fede nell'oceano: subacqueo lo ritrova attorno a un pesce
di Giampiero Valenza
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Maggio 2021, 14:57 - Ultimo aggiornamento: 15:11

Una donna aveva perso la sua fede nuziale mentre stava facendosi un bagno nell'oceano attorno all'isola di Norfolk, a 1.600 km a Nord est di Sydney, in Australia. Mai avrebbe pensato che il custode di quel suo gioiello da circa 1.000 dollari sarebbe stato un pesciolino, che è rimasto tutto il tempo intrappolato con la fede nel piccolo corpo. Ad accorgersi dell’animale è stata Susan Prior, una snorkeler, che ha trovato la fede mentre stava praticando un’immersione.

È stata la Prior che, attraverso i social network, ha lanciato il tam tam di messaggi per cercare di capire a chi appartenesse l’anello. Ed è così riuscita a risalire a Suzie Quintal e a suo marito Nathan Reeves e a scoprire che la scomparsa della fede era avvenuta sotto le feste di Natale del 2020.

Le ricerche dell'anello

La coppia aveva fatto di tutto per cercare l’anello, ma ogni ricerca era stata vana: avevano anche chiesto aiuto a persone del posto con i metal detector. Il metallo può essere rimosso solo catturando il pesce in una rete e rimuovendolo delicatamente. Ora la signora e suo marito stanno aspettando con ansia di sapere se il loro anello è stato recuperato. L'anello sta intanto mettendo a rischio l'animale: infatti, più cresce più c'è il rischio che il metallo possa tagliarlo e ferirlo.

Susan in passato nelle sue immersioni aveva visto diversi pesci intrappolati nella plastica, ma mai nell’oro. «Il metallo può essere rimosso solo catturando il pesce in una rete e rimuovendolo delicatamente», racconta al quotidiano Daily Mail.

© RIPRODUZIONE RISERVATA