Mercatini di Natale, a Bolzano stop agli animali in premio nelle fiere, lotterie e luna park. Esulta la Lav

Un sequestro di pescioloni rossi al luna park (Foto repertorio LAV)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 11:54

Il Consiglio Comunale di Bolzano ha approvato un articolo con il quale vieta su tutto il territorio comunale, l'offerta in omaggio e a qualsiasi titolo di animali in premio. Il divieto riguarda manifestazioni, mostre, sagre, luna park, fiere, mercati e mercatini vari. La nuova norma, già applicata in altri Comuni del Paese tra i quali Merano, decreta lo stop ai pesciolini rossi detenuti in secchielli e boccette, ai coniglietti e alla miriade di uccellini stipati nelle tipiche gabbiette. Ma non finisce qui perché il Regolamento di Polizia urbana riguarda anche gli "animali offerti nelle lotterie dei cacciatori quali caprioli, volpi, camosci, lepri ecc".

Imbarco al cane negato. I proprietari lo legano al palo e partono lo stesso. La drammatica storia di Kola

L'iniziativa è nata dalla richiesta della Lav alle istituzioni Bolzanine. «Purtroppo, spesso non ci si sofferma su cosa questi animali devono sopportare, ha commentato la responsabile locale Lav Verena Pugliese. Animali spesso consegnati a persone non esperte». Come accade con i pescioloni rossi, un classico di luna park e fiere che, da oggi, non finiranno più chiusi in un sacchetto di plastica da passeggio fino a casa, come fossero mozzarelle. «La speranza, ha concluso la Pugliese, è che altri Comuni seguano presto l'esempio di Bolzano».

Mangiano carne di tartaruga velenosa: tra i sette morti anche un bambino

© RIPRODUZIONE RISERVATA