A Norcia nasce la “scuola del norcino”: così si tramanda la tradizione

Lunedì 13 Gennaio 2020
Un Consorzio dei salumi di Norcia e la "scuola del norcino" per "valorizzare ulteriormente i prodotti e creare una nuova generazione che sappia dare seguito alla lunga tradizione della norcineria locale. Sono alcuni dei progetti cui sta lavorando Giuliano Boccanera, vicesindaco e assessore allo Sviluppo economico della città di San Benedetto. Che intanto sta ultimando i dettagli della prossima Mostra mercato del tartufo che si svolgerà in tre fine settimana a partire dal prossimo 21, 22 e 23 febbraio, per concludersi nel weekend del 7 e 8 marzo. 

«Abbiamo già ricevuto una ventina di prenotazione in più rispetto allo scorso anno da parte degli standisti»ha anticipato Boccanera. «Sicuramente - ha aggiunto - gli espositori saranno oltre cento e la mostra mercato si terrà in centro della città, limitatamente agli spazi consentiti a causa del sisma». 

Tornando ai progetti di sviluppo per la norcineria, il vicesindaco ha spiegato che
«è giunto il momento di andare anche oltre il nostro prodotto principe che è il prosciutto, favorendo e promuovendo così anche tutti gli altri che già fanno parte della nostra norcineria e sono ampiamente apprezzati». L'iter per arrivare al nuovo Consorzio è stato avviato con il «confronto e i dialogo con i produttori» e all'interno di questo percorso si dovrebbe inserire anche la scuola del norcino. «Stiamo pensando a questa scuola sia per dare continuità alla nostra tradizione, sia per dare nuove opportunità di sviluppo al settore e quindi creare nuova occupazione", ha detto Boccanera. Auspicando che "la gastronomia locale, fatta appunto di salumi, ma anche tartufo e cioccolata, sia un volano fondamentale per la nostra economia». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma