Mozzarelle di bufala false addio, dal Cnr un test per scoprire il latte estraneo

Venerdì 17 Maggio 2019
Mozzarelle di bufala false addio, dal Cnr un test per scoprire il latte estraneo

False mozzarelle addio. Verificare che quella di bufala (e non) sia di latte 100% made in Italy sarà presto possibile. Grazie a un test in grado di scoprire la presenza di latte importato in un prodotto che dovrebbe, invece, essere derivato da materie prime italiane, come appunto la mozzarella di bufala campana Dop. A mettere a punto le basi per la realizzazione del test i ricercatori dell'Istituto per il sistema produzione animale in ambiente mediterraneo del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ispaam) di Napoli.

Roma, servivano formaggio tedesco come gorgonzola dop: denunciati per frode due ristoratori
 


Lo studio, pubblicato su Food Chemistry, attraverso l'analisi proteomica delle caseine ha permesso di riconoscere dei marcatori molecolari indicatori della presenza di latte e/o cagliata di bufala di provenienza straniera, miscelati con latte prodotto in Italia. Questa scoperta, quindi, consentirà di realizzare test di routine veloci ed economici per individuare eventuali adulterazioni di latte e formaggi da bufala campana con materie prime provenienti al di fuori dell'area di produzione. «Il latte delle nostre bufale ha caratteristiche genetiche che lo differenziano da quello proveniente da altri paesi. Grazie a questo studio si potrà finalmente avere certezze sulla provenienza della tanto apprezzata mozzarella di bufala Campana Dop», afferma Simonetta Caira, ricercatrice Cnr-Ispaam e coordinatrice dello studio. 

Ultimo aggiornamento: 21:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Voti e pagelle, famiglie in tilt: «Ma con 5,78 passi lo stesso?»

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma